Tuffi, Grand Prix Bolzano: Chiarabini-Tocci che sopresa! Argento all’esordio in sincro

wpid-20150705_113021.jpg

Si erano allenati già a Rostock quasi per divertimento, un “gioco” per tenersi in forma dopo le gare, ma nessuno avrebbe mai immaginato che alla prima gara della carriera uno di fianco all’altro potessero sfiorare i 400 punti. Giovanni Tocci e Andrea Chiarabini, iscritti al sincro 3 metri del Grand Prix di Bolzano per l’infortunio di Lorenzo Marsaglia e l’assenza di Andreas Billi impegnato alle Universiadi, portano una concreta ventata di freschezza e speranza nei tuffi italiani con il quarto argento della spedizione azzurra nel GP altoatesino.

Con un programma ad alto coefficiente di difficoltà (quadruplo e mezzo avanti, triplo e mezzo rovesciato e triplo e mezzo ritornato), Tocci e Chiarabini sono secondi solo dietro ai cinesi Diao Zhiguang e Wei Zhong (411.60) con 395.97 punti. Super il 307c, che li premia con 81.90, e addirittura ci sono notevoli margini di miglioramento negli altri salti. La coppia durerà? Con queste premesse, sarebbe assurdo pensare al contrario. “Ma tutto dipende dal ct Giorgio Cagnotto“, commenta Oscar Bertone. “All’inizio eravamo un po’ timorosi, poi è andata molto bene“, dice Tocci. “Mi dà tranquillità“, gli fa eco Chiarabini. Probabilmente li vedremo insieme anche agli Assoluti di Bergamo di settimana prossima.

Chiudono terzi con 376.65 punti, ma non salgono sul podio per il regolamento che prevede una sola coppia per nazione in classifica, Michele Benedetti e Tommaso Rinaldi, gli azzurri quinti agli Europei di Rostock e in pole position per la qualificazione al Mondiale di Kazan. Ottimo il loro avvitamento rovesciato (77.22), meno buono il triplo e mezzo ritornato conclusivo (62.22) che li allontana da Tocci e Chiarabini dopo una gara pressoché identica. Il bronzo va dunque ai messicani Juan Celaya e Diego Garcia (357.99).

Nelle altre gare in programma stamattina vittoria cinese (331.02) nel sincro 10 metri femminile con sole due coppie al via e successo messicano (304.86) nel sincro misto sempre dalla piattaforma, in cui Maicol Verzotto e Noemi Batki non hanno preso parte per l’infortunio al dito del primo. Nel pomeriggio, dalle ore 15, spazio alle ultime finali dell’edizione 2015 del Grand Prix: i 3 metri femminili (con Tania Cagnotto e Francesca Dallapè a caccia di un doppio podio), la piattaforma maschile e il sincro misto dal trampolino (Cagnotto/Verzotto, quest’ultimo in forse). Le gare saranno trasmesse in differita su RaiSport dalle 18, qui il servizio di livescore offerto dalla Federnuoto.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo dei tuffi azzurri

 

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Francesco Caligaris

Lascia un commento

Top