Tour de France 2015, diciottesima tappa: Gap-Saint-De-Maurienne, 7 Gpm e grande spettacolo

18-tappa-tour.png

Sarà una giornata infernale quella di giovedì 23 luglio con ben 7 Gran Premi della Montagna inseriti nella diciottesima tappa del Tour de France 2015, che prevede 186 km da Gap a Saint-Jean-de-Maurienne.

La prima metà di corsa è la più difficile da interpretare: dalla partenza di Gap a Sechilienne i corridori incontreranno 5 salite in 85 chilometri; tutti GPM di seconda e terza categoria, non impossibili ma nemmeno una passeggiata: si tratta di Col Bayard (6.3 km al 7%), Rampe du Motty (2.3 km all’8.3%),Côte de la Mure (2.7 km al 7.5%), Col de Malissol (2 km all’8.7%) e Col de la Morte (3.1 km all’8.4%).

In seguito i corridori incontreranno una lunga discesa, pochi chilometri di pianura prima di iniziare la scalata a uno dei monumenti del Tour: il Col du Glandon. Questa montagna, l’unica Hors Categorie di giornata, misura addirittura 21.7 km e presenta una pendenza media del 5.1%; la salita è molto più dura di quanto dica quest’ultimo dato, perché due tratti di discesa interrompono rampe che superano l’’11%.

La vetta del Glandon è però piuttosto lontana dal traguardo: per giungere a Saint-Jean-de-Maurienne bisogna ancora superare la picchiata verso Santi-Etienne-de-Cuines e il settimo ed ultimo GPM di giornata, Lacets de Montvernier. Questa salita conclusiva è breve (soli 3400 metri) ma quasi nella sua interezza presenta pendenze intorno al 9-10%; una volta superato quest’ultima asperità soltanto discesa per 9000 metri per concludere una tappa molto esigente.

Una tappa che si adatta per lunghe fughe da lontano ricca di scalatori fuori classifica che cercheranno la vittoria di tappa: qualora gli uomini di classifica dovessero rimanere senza compagni di squadra al termine del Glandon, si potrebbe profilare grande spettacolo negli ultimi 40 km. Froome sembra imbattibile, ma si anima la corsa per il podio con il duo Movistar, composto da Quintana e Valverde, mentre proveranno a rimontare posizioni nella generale Vincenzo Nibali e Alberto Contador.

Foto: le Tour

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

nicolo.persico@oasport.it

Twitter: @nvpersie7

Facebook: nvpersie7

Lascia un commento

Top