Volley, World League – Secondo weekend: tutti i risultati e le nuove classifiche

brasile-volley.jpg

Nel weekend si è giocata la seconda giornata della World League 2015 di volley maschile. In campo il primo livello e il secondo livello, con tutti i cinque gironi impegnati. Di seguito tutti i risultati, le classifiche e i commenti sulla situazione delle varie Pool.

Ricordiamo che da quest’anno la classifica si stila in base al numero di vittorie ottenute, in caso di parità si procede poi all’analisi dei classici punti (3 per il successo netto, 2 per la vittoria al tie-break, 1 per la sconfitta al quinto set), poi al quoziente set e infine al quoziente punti.

 

POOL A:

Il Brasile non ha particolari problemi a conquistare le due pronosticate vittoria sull’Australia (pur perdendo un set in gara1), mantiene l’imbattibilità casalinga e si prende la vetta del girone.

Gli organizzatori della Final Six balzano al comando del girone grazie alla sconfitta in gara1 dell’Italia, in casa contro la Serbia. Gli azzurri si rialzano però nella rivincita, ribaltano il punteggio e vincono conservando così la seconda piazza in classifica.

 

Brasile vs Australia     3-1 (25-20; 21-25; 25-19; 25-18)

Brasile vs Australia     3-0 (31-29; 25-19; 25-19)

Italia vs Serbia     1-3 (25-22; 23-25; 24-26; 23-25)

Italia vs Serbia     3-2 (25-14; 19-25; 18-25; 25-20; 15-12)

 

# NAZIONE PARTITE VINTE PARTITE GIOCATE PUNTI QUOZIENTE SET QUOZIENTE PUNTI
1. Brasile 4 4 11 3.000 1.142
2. Italia 3 4 8 1.427 1.065
3. Serbia 1 4 5 0.800 0.943
4. Australia 0 4 0 0.250 0.868

 

POOL B:

Polonia e USA prendono il largo in classifica e sembrano involarsi verso la qualificazione alle Final Six. I Campioni del Mondo e i detentori del trofeo conquistano, nel weekend, terza e quarta vittoria in questa edizione di World League, convincendo sotto il profilo tecnico e prestazionale.

La formazione stelle e strisce giganteggia contro una deludente Russia: i Campioni Olimpici rimangono al palo dopo i due ko contro la Polonia, capaci di impensierire Sander e compagni solo in gara1 dove hanno strappato un set e costretto i padroni di casa a dei lunghi vantaggi nel quarto parziale.

I biancorossi hanno esaltato il loro pubblico di casa contro l’Iran che sta faticando in questo avvio di competizione. I persiani racimolano comunque un punto rimontando il 2-1 in gara2, ma forse era lecito aspettarsi qualcosina in più.

 

Polonia vs Iran     3-1 (25-20; 25-2; 21-25; 27-25)

Polonia vs Iran     3-2 (22-25; 25-22; 25-16; 22-25; 15-6)

USA vs Russia     3-1 (25-18; 24-26; 25-15; 28-26)

USA vs Russia     3-0 (25-23; 25-21; 25-16)

 

# NAZIONE PARTITE VINTE PARTITE GIOCATE PUNTI QUOZIENTE SET QUOZIENTE PUNTI
1. USA 4 4 12 4.000 1.189
2. Polonia 4 4 10 2.400 1.145
3. Iran 0 4 1 0.416 0.880
4. Russia 0 4 1 0.250 0.832

 

POOL C:

Canada a due facce: prima una facile vittoria sull’Argentina, poi soffrono il team di Velasco in gara2 e perdono dopo essere stati avanti per 2-1. I nordamericani conducono il girone, ma attenzione alla Bulgaria che ha espugnato abbastanza agevolmente il campo di Cuba e si pone in scia considerando che ha giocato due partite in meno. I bulgari sono comunque già certi di giocare la Final Four del secondo livello in qualità di Paese organizzatore.

 

Canada vs Argentina    3-0 (25-21; 27-25; 25-19)

Canada vs Argentina    2-3 (25-23; 22-25; 25-21; 19-25; 10-15)

Cuba vs Bulgaria      1-3 (19-25; 21-25; 26-24; 23-25)

Cuba vs Bulgaria      1-3 (25-18; 20-25; 24-26; 23-25)

 

# NAZIONE PARTITE VINTE PARTITE GIOCATE PUNTI QUOZIENTE SET QUOZIENTE PUNTI
1. Canada 4 6 14 2.285 1.054
2. Bulgaria 3 4 8 1.428 1.034
3. Argentina 2 4 6 1.000 1.048
4. Cuba 1 6 2 0.294 0.891

 

POOL D:

Troppo forte questa Francia nel girone complessivamente più debole del secondo livello. I transalpini demoliscono il Giappone con un doppio 3-0 e fanno un ulteriore passo verso il primo posto nel girone che garantisce la partecipazione alla Final Four, occasione per volare alla Final Six che assegna il titolo. Sull’altro campo Corea del Sud e Repubblica Ceca si dividono la posta in palio.

 

Corea del Sud vs Repubblica Ceca      2-3 (25-20; 19-25; 25-18; 20-25; 12-15)

Corea del Sud vs Repubblica Ceca      3-1 (27-29; 25-18; 25-20; 25-21)

Giappone vs Francia       0-3 (12-25; 14-25; 26-28)

Giappone vs Francia       0-3 (15-25; 18-25; 23-25)

 

# NAZIONE PARTITE VINTE PARTITE GIOCATE PUNTI QUOZIENTE SET QUOZIENTE PUNTI
1. Francia 4 4 12 12.000 1.303
2. Rep. Ceca 2 4 4 0.800 0.943
3. Corea del Sud 1 4 4 0.600 0.945
4. Giappone 1 4 4 0.500 0.901

 

POOL E:

La nobile decaduta Olanda torna grande per una notte e sconfigge il Belgio in gara1, poi perde nettamente la rivincita nel derby. I fiamminghi comandano il raggruppamento proprio sugli oranges, che hanno però giocato due incontri in meno. La Finlandia non ha invece alcun problema a demolire il Portogallo.

 

Finlandia vs Portogallo     3-0 (25-19; 25-23; 25-22)

Finlandia vs Portogallo     3-1 (25-23; 28-30; 25-14; 25-23)

Paesi Bassi vs Belgio      3-2 (25-21; 25-18; 14-25; 22-25; 15-9)

Paesi Bassi vs Belgio      0-3 (12-25; 17-25; 14-25)

 

# NAZIONE PARTITE VINTE PARTITE GIOCATE PUNTI QUOZIENTE SET QUOZIENTE PUNTI
1. Belgio 5 6 14 1.888 1.164
2. Paesi Bassi 3 4 7 1.125 0.963
3. Finlandia 2 6 8 0.923 0.945
4. Portogallo 0 4 1 0.333 0.895

 

REGOLAMENTO – Le squadre di ogni Pool si affrontano tra loro 4 volte (2 in casa, 2 in trasferta). Il Brasile, le due migliori squadre classificate nella Pool A (escludendo i verdeoro), le due migliori classificate nella Pool B, la vincitrice del secondo livello (Final Four tra la Bulgaria organizzatrice, i migliori piazzati della Pool C oltre alla Bulgaria, i vincitori della Pool D, i vincitori della Pool E) si qualificano alla Final Six di World League, a Rio de Janeiro (Brasile).

 

(foto FIVB)

Lascia un commento

Top