Nuoto, Mare Nostrum 2015, Barcellona. Seconda giornata senza squilli targata Gran Bretagna e Giappone

adam-peaty.jpg

Giappone e Gran Bretagna sugli scudi nella seconda giornata della tappa di Barcellona del Mare Nostrum che ora si trasferisce a Montecarlo per il meeting conclusivo del circuito.
Qualche sorpresa e tante conferme rispetto alla giornata di apertura, che era stata più spumeggiante dal punto di vista tecnico e di qualità dei tempi fatti segnare.

Oggi in questo senso ci si deve accontentare del sesto tempo al mondo stagionale del canadese Ryan Cochrane negli 800 stile libero che non fa dormire sonni tranquilli a Greg Paltrinieri (7’52″51).
Per il resto i “soliti noti” con prestazioni comunque di alto livello ma senza grandi record stagionali. La danese Jeanette Ottesen vince i 50 farfalla in 25″51 a 3 centesimi dal personale battendo l’esperta orange Inge Dekker che invece il personale lo lima fino a 25″72. Una Katinka Hosszu diversa dal solito, spara tutte le sue cartucce in una gara sola, stavolta sono i 200 dorso che vince in 2’08”41.

Molto bene Adam Peaty che vince un 50 rana stellare con 27″25 sopravanzando di 4 centesimi Cameron Van der Burgh. Conferme anche da Femke Hemskerk che si impone nei 100 stile libero con 53″25, Rikke Moller Pedersen che nei 100 rana stacca un 1’07”07 molto vicino al personale, Marco Koch che chiude i 200 rana in 2’09”35 e i soliti Kosuke Hagino che piega la concorrenza nei 400 misti con un 4’11”78 di tutto rispetto e Ryosuke Irie che si impone nei 100 dorso in 53”23.

Giorgia Davis fa suoi i 50 dorso in 27”93, davanti ad una Mie Nielsen che ancora non ha nelle corde fino in fondo la distanza veloce, Katsumi Nakamura si impone nei 50 stile libero con 22”30, Natsumi Hoshi si conferma fra le big dei 200 farfalla con 2’07”58, Sebastiaan Verschuren conferma lo scettro dello stile libero vincvendo anche i 200 con 1’47”75, Jazmin Carlin fa la voce grossa nei 400 stile libero dominato con 4’06”57, Siobane O’Connor vince i 200 misti con un ottimo 2’09”56 e infine Konrad Czerniak conferma la sua leadership stagionale nei 100 farfalla imponendosi con 52”36. Da domani tutti di nuovo in vasca nel Principato di Monaco.

Lascia un commento

Top