Giro d’Italia 2015: vince l’Orica-GreenEDGE, Gerrans in Rosa. Bene Contador e Aru

Orica-GreenEDGE-Twitter-Giro.jpg

L’Orica-GreenEDGE non tradisce. E la cronosquadre inaugurale del Giro d’Italia 2015, 17 chilometri e 600 metri dal San Lorenzo a Sanremo sulla nuova pista ciclabile ricavata dalla vecchia ferrovia, premia la formazione australiana, vera e propria specialista di queste prove.

Con il tempo di 19’26” la squadra del Down Under ha fatto segnare il miglior tempo di giornata, confermando i pronostici della vigilia che li vedevano come i naturali favoriti per conquistare la prima maglia rosa della 98esima edizione del Giro. Sul rettilineo finale, dopo la solita prova potente e ordinata per tutti e 17 i chilometri di gara, Simon Gerrans e Michael Matthews si sono quasi dati battaglia, con il primo che è passato in testa conquistando così il simbolo del primato. A 7 secondi dall’Orica ha chiuso la Tinkoff-Saxo di Alberto Contador, che a metà gara era addirittura davanti a tutti. Per i ragazzi in giallo-blu un’ottima seconda posizione finale, con lo spagnolo che può festeggiare un esordio perfetto in questo giro. Non è rimasta a guardare l’Astana di Fabio Aru, terza con soli 6 secondi da recuperare rispetto alla squadra russa. In ottica classifica generale, Aru si è difeso nel migliore dei modi. Quarta posizione per la Etixx-QuickStep, seguita dalla Movistar davanti a  Iam Cycling, BMC, FDJ e Team Sky.

14esima posizione per la Bardiani CSF, la migliore delle squadre italiane con 37secondi di ritardo dalla prima piazza. 18esima la Southeast, mentre Nippo-Vini Fantini, Lampre-Merida e Androni-Sidermec hanno chiuso in quest’ordine tra la 20esima e la 22esima posizione.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

Foto: Profilo Twitter Giro d’Italia 2015

Tag

Lascia un commento

Top