Ginnastica, la gara a squadre alle Olimpiadi: dai posti illimitati, le Magnifiche Sette, declassata a 4. Numeri e storia

Trionfo-Olimpico.jpg

Sta facendo discutere la riduzione delle squadre di ginnastica artistica per le Olimpiadi. La riforma è stata ufficializzata dalla Federazione Internazionale nei giorni scorsi: solo 4 atleti per ogni Team.

Tantissime proteste da parte di atleti, coach, esperti del settore ma indietro non si torna. A Tokyo 2020 la situazione sarà quella che ormai tutti ben conosciamo.

 

Naturalmente quelle che vedremo tra cinque anni saranno le squadre più piccole della storia delle Olimpiadi. Basta andare a prendere lo storico per rendercene conto.

La ginnastica artistica è stata sempre presente nella rassegna a cinque cerchi, fin dalla prima edizione del 1896. All’inaugurazione di Atene e nel successivo appuntamento di Parigi, però, gareggiarono solo gli uomini e a livello individuale.

La competizione a squadre venne inserita nel 1904: femmine totalmente assenti, maschi impegnati sul giro completo (con attrezzi diversi da quelli attuali e ben altri meccanismi). Quella volta le formazioni erano composte da sei atleti.

 

Poi una curiosità. Nel 1908, 1912 e 1920 la gara a squadre fu aperta sempre e solo al sesso forte (le ragazze erano ancora escluse dalle Olimpiadi), ma con formazioni illimitate! Ogni Paese poteva schierare quanti atleti voleva. L’Italia fu immensa e conquistò tre ori consecutivi: nemmeno la Prima Guerra Mondiale fermò il nostro movimento che infilò il tris nel 1924, quando si poterono schierare “solo” 8 atleti.

Nel 1928 l’atteso debutto del settore femminile. 12 ragazze per Nazione, trionfo dei Paesi Bassi e medaglia d’argento per l’Italia, l’unica della nostra storia in rosa.

 

Dopo delle fasi di studio, la gara a squadre delle Olimpiadi trovò la sua formula stabile. Otto atleti dal 1936 al 1956, poi si passò al format dei 6 ginnasti che durò da Roma 1960 a Pechino 2008: quasi cinquant’anni senza cambiare regole, sembra quasi incredibile per la ginnastica artistica. L’unica eccezione fu nel 1996, quando venne data la possibilità di schierare 7 atlete: fu l’anno delle Magnifiche Sette, il primo grande Team USA che conquistò l’oro.

Riduzione a cinque atlete per Londra 2012 e che rivedremo anche a Rio 2016. E poi la mortificazione delle gara più amata: 4 posti a Tokyo 2020…

Di seguito la tabella con tutto lo storico (il trattino indica che le donne non erano ammesse, lo 0 che non era prevista la gara a squadre).

 

ANNO DONNE UOMINI
1896 0
1900 0
1904 6
1908 illimitati
1912 illimitati
1920 illimitati
1924 8
1928 12 8
1932 5
1936 8 8
1948 8 8
1952 8 8
1956 5-8 5-8
1960 6 6
1964 6 6
1968 6 6
1972 6 6
1976 6 6
1980 6 6
1984 6 6
1988 6 6
1992 6 6
1996 7 7
2000 6 6
2004 6 6
2008 6 6
2012 5 5
2016 5 5
2020 4 4

 

Articoli correlati:

UFFICIALE: Team Olimpici ridotti a 4 elementi! Rivoluzione pazza avvenuta

Nuova qualificazione alle Olimpiadi! Ecco cosa cambia, tra danni e (piccoli) vantaggi

Olimpiadi 2020 – Basta cambiare le regole! La follia di tagliare le squadre

Olimpiadi 2016 – Ginnastica, tutti i criteri di qualificazione: così si vola a Rio

Lascia un commento

Top