Torneo di Montreux, il bilancio finale: Portogallo, Spagna e Italia ormai vicinissime! In attesa dei Mondiali…

Portogallo_Spagna_Hockey-pista_Gordon-Morrison.jpg

Con la vittoria del Portogallo per 3-2 nella finalissima contro la Spagna, anche la 66^ Coppa delle Nazioni è andata in archivio.

Un torneo, quello di Montreux, dove abbiamo capito che il livello generale delle squadre d’elitè si è alzato e compattato notevolmente e che per il Mondiale di Francia 2015 il pronostico finale è davvero aperto.

Come detto la compagine lusitana e quella delle “Furie Rosse” propongono sempre il meglio ma appena sotto,ormai quasi sugli stessi standard, si sta attestando l’Italia.

Si, perchè il gruppo di Massimo Mariotti, pur privo di alcune pedine che furono fondamentali nel trionfo di Alcobendas solo qualche mese fa, ha ormai dimostrato di aver acquisito identità e consapevolezza nei propri mezzi esprimendo un gioco propositivo e non conservativo andando a mettere in campo tutte le qualità dei giocatori della rosa.
Inoltre, l’allargamento della base di giocatori da cui attingere per un evento internazionale è in continua espansione e ciò non può che giovare allo staff tecnico, sia in termini di scelta sia in termini di concorrenza interna.

La linea scelta con i vertici federali sembra dunque dare i propri frutti e nel prossimo giugno a La Roche-sur-Yon capiremo se saremo in grado di tornare a lottare per il podio iridato di cui come pretendente, anche se assente in terra elvetica, non va dimenticata l’Argentina vicecampione mondiale.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

michele.cassano@olimpiazzurra.com

Foto: Gordon Morrison

 

Tag

Lascia un commento

Top