Ginnastica, Europei 2015 – Il bilancio di Casella: “Fasana, nome internazionale. Bilancio ok, ma Ferlito incolore”

Italia-Europei-2015-Montpellier.jpg

Il bilancio di Enrico Casella, Direttore Tecnico della Nazionale femminile di ginnastica artistica, al termine degli Europei 2015 conclusi con zero medaglie in rosa. Le parole rilasciate ai microfoni della Federginnastica.

“Dispiace, Erika è arrivata due volte quarta a un passo dal bronzo. Un risultato che, tuttavia, non smentisce il valore di questa ginnasta. Anzi è la conferma che si sta facendo un nome a livello internazionale. E ci sono ancora margini di miglioramento, soprattutto al corpo libero. L’obiettivo è e resta il Mondiale qualificante per i Giochi Olimpici di Rio 2016, dove sarà utile alzare il valore di partenza della sua routine a 6.40.

Il bilancio generale è positivo, ad eccezione di una prestazione un po’ incolore della Ferlito. Carlotta dovrà lavorare di più per aumentare le difficoltà, in quanto la concorrenza di queste gare si fa sempre più agguerrita. Per la Qualificazione Olimpica diretta, secondo me, ce la giochiamo con Canada, Brasile, Australia, Giappone e Germania. Intanto ai Giochi Olimpici Europei di Baku avremo occasione di testare qualche altro elemento prima di affrontare i Campionati di Glasgow e, quasi sicuramente,Vanessa Ferrari resterà a casa per recuperare le energie proprio in vista dell’appuntamento iridato”  

 

Articoli correlati:

Europei 2015 – Cade la Kharenkova! Munteanu Campionessa alla trave, rammarico Italia

Europei 2015 – Erika Fasana, nuovo amaro quarto posto al libero. Trionfo Afanaseva

Europei 2015 – Finali di Specialità: tutte le classifiche e i podi

Europei 2015 – Tutti i medaglieri finali: trionfo Russia, Italia decima ma a secco al femminile

Lascia un commento

Top