Seguici su

Sci Alpino

Sci alpino, via libera della FIS per gigante e slalom femminile a Lienz. Sfida Brignone-Shiffrin

Pubblicato

il

Semaforo verde arrivato da Josef Zingerle. La FIS dice sì per la disputata del week end della Coppa del Mondo di sci alpino femminile a Lienz (Austria), tornato a far parte del calendario del Circo Bianco a distanza di due anni dall’ultima volta, nella ormai consueta alternanza con Semmering. Parametri rispettati dunque sulla Schlossberg e neve che ha soddisfatto i delegati della Federazione internazionale.

E così, spetterà quindi alla località in Tirolo essere teatro del primo appuntamento post natalizio. Il programma prevede giovedì 28 dicembre la disputa di un gigante e venerdì 29 lo slalom. Sarà quindi occasione per vedere nuovamente in azione Federica Brignone che, reduce dal centro in superG a Val d’Isere, è fermamente intenzionata a dare seguito al magic moment.

Alla prova dei fatti la campionessa valdostana è la prima rivale di Mikaela Shiffrin nella classifica generale di Coppa del Mondo, considerato il -63 di Federica dalla fuoriclasse statunitense. Certo Mikaela ha l’opportunità di mettere fieno in cascina su un pendio assai gradito: 7 podi in totale, di cui 4 in slalom e tre in gigante. Sono arrivati tre successi, due tra i pali stretti e uno tra le porte larghe, ultimi dei quali datati 2019.

Per Brignone, Lienz significa esordio nel massimo circuito internazionale il 28 dicembre del 2007, cogliendo circa dieci anni dopo la prima e unica vittoria sulle nevi austriache. Vedremo come quest’anno come evolverà la storia, ricordando che nel 2021 si impose in gigante Tessa Worley, che si è ritirata lo scorso marzo, a precedere in quella circostanza la slovacca Petra Vlhova, la svedese Sara Hector e proprio l’azzurra. Vlhova poi svettò sui rapid gates, approfittando dell’assenza di Shiffrin in entrambe le prove per il Covid.

Foto: Pentaphoto/FISI