Seguici su

Sci Alpino

Sci alpino: le azzurre cercano il riscatto nel superG della Val d’Isere. Torna Shiffrin

Pubblicato

il

Dopo la discesa di ieri, si replica in Val d’Isere, ma questa volta in superG. Un sabato che ha visto la vittoria di Jasmine Flury davanti alla compagna di squadra Joana Haehlen e l’austriaca Cornelia Huetter, con le azzurre dunque fuori dal podio e soprattutto una Sofia Goggia “solamente” quarta e dunque costretta a rimandare ancora una volta la vittoria in discesa.

La bergamasca ha dichiarato di non stare benissimo e di star affrontando una forte raffreddore, ma nello stesso tempo ha ammesso di dover ritrovare un po’ il feeling con la discesa, vista la differente preparazione effettuata in estate rispetto alle stagioni precedenti. Nell’unico superG della stagione finora disputato, però, Goggia è stata fenomenale, dominando completamente sulle nevi di St. Moritz ed infliggendo distacchi veramente pesanti alle avversarie.

Non solo Goggia, ma sono tante le carte azzurre da giocare. Ovviamente c’è Federica Brignone, una delle migliori interpreti in assoluto della specialità e che si presenta al cancelletto di partenza con l’obiettivo di puntare al gradino più alto del podio. Attenzione anche su Marta Bassino, che prova in superG a dare il primo colpo ad una stagione finora un po’ opaca, visto che il podio non è mai arrivato neanche nei tanti giganti disputati.

Rispetto a ieri, però, sarà al via Mikaela Shiffrin. L’americana ha deciso di saltare la discesa, ma in superG si candida ovviamente come una delle pretendenti alla vittoria. Da capire se come ieri i pettorali più bassi hanno probabilmente avuto una pista migliore, ma l’americana ha il 13 mentre Goggia partirà subito dietro di lei.

Avranno, invece, il 6 ed il 7 rispettivamente Lara Gut-Behrami e Cornelia Huetter (Brignone partirà con l’8). La svizzera e l’austriaca (seconda nel superG di St.Moritz) sono altre due favorite per la vittoria nella gara di quest’oggi. Ovviamente non si possono escludere dalla lotta le già citate Flury ed Haehlen dopo il risultato di ieri in discesa, ma attenzione anche ad altre svizzere ed austriache come Corinne Suter e Mirjam Puchner.

FOTO: LaPresse