Seguici su

Sci Alpino

Sci alpino, i promossi e bocciati del fine settimana: Brignone straordinaria, Goggia rinasce tra le porte larghe

Pubblicato

il

Federica Brignone

PROMOSSE

FEDERICA BRIGNONE: straordinaria. Senza mezzi termini. Vince entrambi i giganti di Tremblant in maniera indiscutibile. Nel primo caso domina prima e seconda manche, ieri rimonta nella seconda prova e conferma di essere “ingiocabile”. Raggiunge quota 23 vittorie in carriera, un traguardo che ribadisce che, anche se gli anni passano, la valdostana rimane pronta a vincere ogni gara.

SOFIA GOGGIA: che ritorno tra le porte larghe! La fuoriclasse bergamasca di solito è eccezionale in velocità e fatica nel tecnico. Nel weekend canadese invece ha dimostrato di essere tornata anche in gigante con due posizionamenti nella top 10 ottenuti non per demeriti altrui, ma con la “farina del suo sacco”. Ottimo viatico per la stagione!

MIKAELA SHIFFRIN: gira e rigira, lei sul podio c’è sempre. La statunitense non ha modo di dominare la scena sul pendio canadese e, di conseguenza, fa il massimo possibile per la sua stagione, ovvero mettere a segno un bottino di punti ottimale per puntare all’ennesima Sfera di Cristallo.

BOCCIATE

SARA HECTOR: dopo un primo gigante di sabato tutto sommato positivo, anche se fuori dal podio, su un pendio a lei favorevole, ieri manca completamente l’appuntamento ed è solo 12ma. Ci si aspettava di più dalla svedese, che non è stata in grado di sprigionare la sua potenza su un tracciato non impossibile.

MICHELLE GISIN: non ci siamo. La svizzera manca completamente la doppietta canadese. Lontanissima dal podio sabato, addirittura non qualificata per la seconda manche ieri. Inizio davvero negativo tra le porte larghe.

LARA COLTURI: la giovane sciatrice che porta i colori dell’Albania inizia con tanta difficoltà a Tremblant. Ovviamente il lungo stop per infortunio si è fatto sentire, ma due mancate qualificazioni per la seconda manche sono preoccupanti.

Foto: LaPresse