Seguici su

Ciclismo

Ciclismo, Wout van Aert: “2024 speciale con le Olimpiadi in estate. Giro d’Italia? Non vedo l’ora di fare cose diverse”

Pubblicato

il

Wout van Aert

Classiche di primavera, Giro d’Italia e Olimpiadi di Parigi 2024. Saranno questi i tre punti focali della stagione di Wout van Aert: il belga, infatti, ha deciso di puntare tantissimo sulla strada mettendo insieme una programmazione che pochissimo spazio lascerà al ciclocross invernale.

Queste le sue parole a Eurosport: “Questo sarà un anno speciale visto che ci saranno i Giochi in estate, chiaramente quello sarà un momento importante. Ma il sogno principale resta sempre lo stesso: vincere una delle Classiche del Nord“.

Ciclismo, Amadio: “I giovani ci sono, mancano i fenomeni. La camera ipobarica ci metterebbe alla pari”

In particolare, è il Giro delle Fiandre che gli interessa più di ogni altro: “È una gara che continuerò a provare a vincere fino a quando non ci riuscirò“. E sul Giro d’Italia, in sostanza, glissa: “Non so se sono autorizzato a rispondere, ma non vedo l’ora di provare a fare cose diverse rispetto a quanto fatto in passato“.

Infine, punta sull’aspetto della pressione che sempre c’è: “C’è sempre pressione, in ogni corsa in cui partecipiamo le persone si aspettano che vinciamo. Anche io mi aspetto da me stesso di fare bene e non voglio aggiungermi pressione dall’esterno. Sono ormai professionista da qualche anno, quindi ho imparato come affrontarla. Ad ogni modo, essere in questa squadra ti offre più vantaggi che svantaggi, non ci sono dubbi“.

Foto: LaPresse