Seguici su

Senza categoria

Coppa Davis, Filippo Volandri: “Ci avevano fatto il funerale. Sinner ha fatto gruppo con messaggi”

Pubblicato

il

Filippo Volandri

L’Italia si è qualificata ai quarti di finale della Coppa Davis. Gli azzurri hanno prenotato il biglietto per la fase finale della massima competizione tennistica per Nazionali grazie alle vittorie ottenute contro il Cile e la Svezia, dopo il brivido iniziale avuto con la nettissima sconfitta incamerata contro il Canada alla Unipol Arena di Bologna. I ragazzi del capitano non giocatore Filippo Volandri si sono guadagnati il diritto di proseguire la propria avventura nella competizione e a novembre torneranno in campo a Malaga.

Il capitano non giocatore Filippo Volandri ha commentato questo risultato attraverso i canali federali: “Il giudizio su questa settimana è ‘strepitosa’ . C’era chi ci aveva già fatto il funerale ed invece questo gruppo meraviglioso ha saputo reagire e questo grazie alla disponibilità di tutti. A mente fredda rileggeremo tutta questa settimana dall’inizio alla fine per capire e fare tesoro dell’esperienza. Comunque l’obiettivo Malaga è stato raggiunto”.

La guida tecnica della squadra ha poi proseguito, svelando il segreto della rinascita dopo il ko contro il Canada: “Ci siamo parlati tantissimo, ci siamo fidati, ci siamo confidati. La sconfitta ci ha aiutato a compattarci, a creare un senso di appartenenza in uno sport che è prettamente individuale. Ha fatto gruppo anche chi non è sceso in campo come Jannik (Sinner; ndr) che ha mandato messaggi tutti i giorni, o come Matteo (Berrettini; ndr) che ha trovato lo spazio durante la riabilitazione per venire a sostenerci. E questo è stato bello per tutti”.

Foto: Lapresse