Seguici su

Calcio

Come sta Paulo Dybala? L’esito dei primi esami, cosa si è fatto e quali partite rischia

Pubblicato

il

Dalla nefasta serata di ieri sera, in cui è arrivata una sconfitta bruciante per 2-1 contro il Verona al Bentegodi, la Roma di Josè Mourinho rischia di perdere anche Paulo Dybala per i prossimi impegni stagionali: il 29enne argentino è dovuto uscire anzitempo per un fastidio all’adduttore destro al 23′ del secondo tempo, mettendo così ancor più nei guai i giallorossi nel match di ieri sera.

Dybala, il quale conosce il suo corpo alla perfezione, ha captato un segnale negativo pochi minuti prima della sostituzione avvenuta con Ola Solbakken: un problema che va avanti da tempo quello dell’adduttore destro, muscolo che ha già fermato più volte la Joya nel corso della carriera, l’ultima l’anno scorso nell’andata nei quarti di finale di Europa League con il Feyenoord.

Ulteriori esami verranno effettuati nei prossimi giorni, ma l’aria che si respira non è positiva: l’argentino rischia concretamente di saltare la sfida di venerdì con il Milan, un appuntamento che i capitolini non possono fallire. Per fortuna, dopo la sfida con i rossoneri ci sarà la sosta per gli impegni delle nazionali, quindi l’ex Juve avrebbe tempo in caso di poter recuperare la condizione.

Fatto sta che questa notizia mette ancor più pressione e tensione alla squadra di Josè Mourinho, ferma a 1 punto in campionato dopo le prime due giornate disputate con Salernitana e Verona: l’unica modalità per ricaricare l’ambiente in quest’istante potrebbe essere l’arrivo a Roma di Romelu Lukaku, il quale darebbe una sterzata improvvisa al calciomercato giallorosso: i tifosi sono in ansia per un approdo che potrebbe cambiare sensibilmente le aspettative della stagione, il cui inizio è stato tuttavia pessimo.

Foto: Lapresse