Seguici su

Basket

Basket femminile, Europei 2023: le convocate dell’Italia ai raggi X. Zandalasini alla guida di un gruppo assai rinnovato

Pubblicato

il

Cecilia Zandalasini

Sono state appena rilasciate le 12 giocatrici che faranno parte del roster dell’Italia agli Europei di quest’anno. La squadra allenata da Lino Lardo va alla caccia di un ritorno tra le prime quattro del continente che manca da ben 28 anni, cioè dall’argento di Brno 1995.

Jasmine Keys
8,9 punti e 5,9 rimbalzi di media in campionato, 10,1 e 6,2 in Eurolega, dove ha confermato di essere a pieno titolo tra le grandi del basket europeo. In due anni ha compiuto un enorme salto di qualità, diventando imprescindibile ala ovunque sia.

Matilde Villa
7,5 punti di media in campionato, 8,4 in EuroCup. Continua il processo di crescita di una potenziale superstar del futuro. La sua fortuna è di avere davanti tante giocatrici di valore a cui poter “rubare” trucchi: non è questo l’Europeo in cui sarà protagonista, ma ce ne saranno almeno altri, come minimo, cinque.

Basket femminile: Italia, le convocate per gli Europei 2023. Quanti esordi continentali da Matilde Villa a Spreafico

Martina Bestagno
6,6 punti e 4,1 rimbalzi di media in campionato, 2,2 e 2,1 in Eurolega. Numeri diversi, ruoli diversi, ma importanza di livello per una delle veterane della pallacanestro italiana. Di solito c’è da fidarsi di lei in lunetta, dovendo schierare una lunga nei finali di partita: li tira con oltre il 70%.

Costanza Verona
8,6 punti, 3,7 assist e 3,2 rimbalzi di media in campionato, 7,2, 3,5 e 3,3 in Eurolega. Se la palla scotta, lei è una buonissima garanzia di affidabilità per i momenti importanti. Nel suo caso non tutto si vede dai numeri, ma anche da una testa pensante. Il futuro dell’Italia in fatto di play è in buonissime mani, anche se lei rivendica fieramente (e non smentita) la natura di realizzatrice.

Cecilia Zandalasini
13,6 punti, 5,3 rimbalzi e 4,2 assist di media in campionato, 12,4, 5,6 e 4,8 in Eurolega. A Bologna ha confermato ulteriormente lo status di giocatrice di prima grandezza in Europa. Leader designata del gruppo azzurro, dopo tre edizioni sfortunate alla quarta vuole andare via finalmente con un sorriso.

Francesca Pan
4,4 punti di media in campionato e 4,3 in EuroCup. Va detto che la sua stagione di fatto è iniziata in ritardo a causa di importanti guai fisici; anche dopo il rientro non è riuscita ad avere l’impatto che voleva. Di base, quando in giornata, da tre apre la scatola in maniera notevole.

Valeria Trucco
8,2 punti e 8,1 rimbalzi di media in campionato. Nella stagione ha dimostrato una volta di più di poter reggere i piani alti, e crescere sotto l’ala di Cinzia Zanotti (che ritrova in Nazionale oltre che al Geas, ed è un vantaggio). Vicino o lontano da canestro, di opzioni ne ha tante e sa come sfruttarle.

Lorela Cubaj
4,6 punti e 3,6 rimbalzi di media in campionato e 3,4 e 2,8 in EuroCup. Giocatrice particolare e a volte difficile da affrontare, quest’anno ha dovuto fare i conti sia con problemi di infortuni che con un’impostazione tattica in quel di Venezia nella quale non è stata la prima opzione. Il suo lato tecnico rimane uno dei più intriganti da vedere.

Mariella Santucci
8 punti, 3,9 assist e 3,2 rimbalzi di media in campionato, 7,7, 2,9 e 4 in EuroCup. Continua il processo di consolidamento di una delle play di maggior interesse del panorama italiano. In un contesto azzurro difficilmente è la titolare, però come cambio della partente ha il suo ottimo senso.

Martina Fassina
9,2 punti di media in campionato e 7,1 in EuroCup per la classe ’99, che sta crescendo sempre di più dopo che, misteriosamente, per un paio d’anni l’Italia (intesa come club) sembrava essersene dimenticata. Venezia, molto semplicemente, ha dimostrato che era sbagliato tenerla lontana da questo alto livello.

Olbis Andrè
8,9 punti e 6,1 rimbalzi di media in campionato, 5,5 e 5,1 in Eurolega. Stagione importante, quella al livello superiore di uno dei riferimenti importanti del basket italiano sotto canestro. Sarà fuor di dubbio centro titolare, e questi potrebbero essere i “suoi” Europei, per certa misura.

Laura Spreafico
10,4 punti di media in campionato, 10,5 in EuroCup. Al Lointek Gernika Bizkaia ha vissuto una stagione importantissima, in cui ha spesso avuto ruoli da protagonista rispondendo presente. Se si vuole cercare una soluzione dall’arco è sempre pronta, ma non solo in quella fattispecie.

Credit: Ciamillo

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online