Seguici su

Ciclismo

Giro d’Italia 2023: il borsino e i favoriti della tappa di oggi. Milan può ipotecare la Maglia Ciclamino a Caorle

Pubblicato

il

Pascal Ackermann

Dopo la frazione di ieri che ha aperto l’ultima settimana, dando sostanzialmente il via alle ostilità per quanto riguarda la classifica generale, il percorso del Giro d’Italia prevede per oggi una frazione senza alcuna difficoltà altimetrica. Protagonisti dunque i velocisti, alla penultima occasione prima della passerella di Roma.

LA DIRETTA LIVE DELLA TAPPA DI OGGI DEL GIRO D’ITALIA 2023 DALLE 12.45

LA CLASSIFICA GENERALE DEL GIRO D’ITALIA 2023

Partenza in discesa da Pergine Valsugana per arrivare dopo 197 km a Caorle. Nella prima metà della corsa la strada tenderà sempre a scendere, portando probabilmente ad una fase iniziale percorsa ad altissima velocità. La seconda metà sarà invece completamente pianeggiante e le squadre dei velocisti non si faranno dunque sfuggire l’occasione. 

Il candidato principale a centrare il successo non può che essere Jonathan Milan, dimostratosi lo sprinter di riferimento del Giro e con un’occasione ghiottissima di mettere in ghiaccio la Maglia Ciclamino. Il percorso senza alcuna difficoltà potrebbe fare gola anche ai velocisti più puri come Fernando Gaviria e Mark Cavendish, rimasti ancora a bocca asciutta. L’inglese ha annunciato il ritiro a fine stagione ed avrà dunque anche motivazioni extra.

Ci proverà anche Pascal Ackermann, già a segno la scorsa settimana, mentre Simone Consonni va a caccia del primo successo. Doppia carta per DSM con Alberto Dainese e Marius Mayrhofer, e per l’Intermarché con Niccolò Bonifazio ed Arne Marit. Si lanceranno nella mischia anche Vincenzo Albanese, Stefano Oldani, Michael Matthews e Filippo Fiorelli.

BORSINO FAVORITI DICIASSETTESIMA TAPPA GIRO D’ITALIA 2023

***** Jonathan Milan
**** Fernando Gaviria
*** Mark Cavendish, Pascal Ackermann
** Alberto Dainese, Simone Consonni, Marius Mayrhofer, Vincenzo Albanese
* Arne Marit, Stefano Oldani, Michael Matthews, Filippo Fiorelli, Niccolò Bonifazio

Foto: LaPresse