Seguici su

Salto con gli sci

Salto con gli sci, Mondiali 2023: Timi Zajc fa sognare la Slovenia, i tre azzurri superano la qualificazione

Pubblicato

il

Timi Zajc

Si è conclusa da poco la qualificazione della gara dal trampolino grande (HS138) nell’ambito dei Mondiali di Planica per quel che concerne il salto con gli sci. E in Slovenia c’è di che sognare, dal momento che il leader odierno è Timi Zajc, sul quale da tanto il Paese punta. Membro di un tris di uomini che arrivano a quota 136 metri, è lui ad essere aiutato dalla stanga 10 (in luogo dell’iniziale 11) e da uno stile complessivamente molto buono: 142.5 il suo punteggio.

Alle spalle l’unico dei primi quattro che non arriva a 136, il polacco Dawid Kubacki, che con i suoi 131.5 metri (e in condizioni leggermente meno favorevoli rispetto a Zajc in termini di vento) va a quota 137.1. Dietro di lui di soli due decimi l’illustre connazionale Kamil Stoch, mentre a 133.4 c’è il norvegese Johann Andre Forfang. Da tenere d’occhio anche Ryoyu Kobayashi: il Concorde giapponese, con 131 metri, è a quota 132.9.

Salto con gli sci, Alexandria Loutitt regala al Canada uno storico titolo mondiale sul Large Hill di Planica!

In top ten tanta lingua tedesca, ma soprattutto da parte austriaca con Stefan Kraft e Jan Hoerl, sesto e settimo con 132.3 e 130.4 punti. Questi ultimi sono gli stessi del migliore di Germania, Karl Geiger, mentre è nono a quota 130 il norvegese Halvor Egner Granerud e decimo lo sloveno Domen Prevc con 128.1 punti. A proposito di Prevc, giungono buone notizie da Peter, che dopo la spaventosa caduta in allenamento di ieri sta decisamente meglio di quanto temuto. Per lui 14 giorni di riposo assoluto prescritti.

In casa Italia si qualificano tutti gli iscritti. Il migliore è Giovanni Bresadola, che atterra a 129.5 metri con 118.8 punti classificandosi 25°. Alex Insam arriva a quota 122.5 metri per 106.3 punti, trovandosi così 37°, mentre è 46° Francesco Cecon con 118.5 e 96.1.

Foto: LaPresse