Seguici su

MotoGP

Moto3, Ayumu Sasaki il più veloce nella FP2 in Argentina. 5° Stefano Nepa, il migliore degli italiani

Pubblicato

il

Ayumu Sasaki

Andata in archivio la seconda sessione di prove libere del GP d’Argentina, terzo round del Mondiale 2023 di Moto3. Sulla pista di Termas de Rio Hondo, il giapponese Ayumu Sasaki ha messo in mostra un grande passo, ottenendo il miglior crono di 1:48.597 sulla Husqvarna (Liqui Moly Intact GP) a precedere di 0.186 il brasiliano Diogo Moreira (MT Helmets – MSI) e di 0.243 lo spagnolo Jaume Masiá sulla Honda del Team Leopard.

Sasaki, dunque, ha dato chiari segnali di vitalità, ma attenzione a Masiá perché anche per lui il rendimento è stato eccellente. Rimanendo al Team Leopard è arrivato il quarto tempo del giapponese Tatsuki Suzuki a 0.593, davanti al duo di italiani formato da Stefano Nepa (Angeluss MTA Team) a 0.783 e da Matteo Bertelle (Rivacold Snipers Team) a 0.832. A completare il quadro della top-10 ci sono anche il nipponico Kaito Toba (SIC58 Squadra Corse) a 0.885, lo spagnolo David Alonso (Autosolar GasGas Aspr M3), il britannico Scott Ogden (VisionTrack Racing Team) a 0.960 e il vincitore della prima gara di questo campionato, Daniel Holgado (Red Bull Ktm Tech3) a 0.964.

LIVE Moto2, GP Argentina 2023 in DIRETTA: scatta la P2, tutti a caccia della top14

Bene, quindi, Nepa e Bertelle che hanno trovato minuto dopo minuto un buon feeling con il proprio mezzo. Rimanendo in casa Italia, da evidenziare il 13° posto di Andrea Migno. Il pilota italiano, tornato a competere in Moto3 per sostituire l’infortunato Lorenzo Fellon in CIP a partire da questo round, ha cercato di trovare nel più breve tempo possibile la quadra sulla propria moto, ma è chiaro che il distacco di 1.141 non possa essere sottovalutato.

Parlando degli altri centauri nostrani, fuori dalla virtuale top-14 qualificante per la Q2 delle qualifiche, Riccardo Rossi (SIC58 Squadra Corse) 16° a 1.284, Romano Fenati (Rivacold Snipers Team) 18° a 1.530 e Filippo Farioli (Red Bull KTM Tech3) 21° a 2.075

Foto: MotoGP.com Press