Seguici su

Basket

Basket femminile, Serie A1 2023: vittorie interne per Ragusa, Campobasso e San Martino di Lupari

Pubblicato

il

Mina Blanca Francheska Quinonez

Si sono completati da poco i tre anticipi disputati nel sabato sera per la Serie A1 di basket femminile, valevoli per la ventiduesima giornata della regular season 2022-2023. Scopriamo insieme come sono andate queste sfide del massimo Campionato rosa della palla a spicchi.

LA MOLISANA MAGNOLIA CAMPOBASSO-PARKING GRAF CREMA 69-62

Vittoria interna per La Molisana Magnolia Campobasso, che fatica più del dovuto per piegare la resistenza delle neo-promossa Parking Graf Crema col punteggio di 69-62. Squadre che lottano punto a punto nel primo quarto, chiuso in perfetta parità (18-18). Nella seconda frazione le padrone di casa trovano una mini-fuga per il +6 con cui si va all’intervallo lungo (33-27). Nella ripresa Campobasso tocca anche il +10 come massimo vantaggio (40-30), ma Crema non molla e riesce a riportare la partita in discussione (44-44) ma subendo la reazione delle molisane che alla terza sirena tornano a +6 (50-44). In apertura di ultimo quarto le ospiti mettono la freccia (51-53), con Campobasso che non si scompone e piazza l’allungo decisivo per il 69-62 finale con cui centra la dodicesima vittoria stagionale.

TOP SCORER

Cambobasso: Parks 19, Abdi 14, Quinoez e Trimboli 13

Crema: Dickey 19, Kaba 11, Conte, D’Alie e Melchhiori 8

Basket, Serie A 2023: la Dinamo Sassari sconfigge l’Umana Reyer Venezia grazie ai 24 punti di Gerald Robinson

PASSALACQUA RAGUSA-E-WORK FAENZA 85-79

Successo in casa per la Passalacqua Ragusa in rimonta sull’E-Work Faenza per 85-79. Le romagnole partono subito forte, con un primo quarto da 18-31 che sorprende le siciliane. Nella seconda frazione Faenza non cala l’intensità e tocca ance il +15 (26-41), con Ragusa che limita i danni e chiude il primo tempo sotto di sette lunghezze (38-45). Nella ripresa l’E-Work ritrova il vantaggio in doppia cifra (47-58), con la Passalacqua che non molla e rimane a -5 alla terza sirena (55-60). Nel quarto conclusivo le ragazze di Lino Lardo riescono a mettere il naso davanti (63-62), con Faenza che accusa il colpo e non riesce a replicare alle ragusane che vanno a vincere col punteggio finale di 85-79 rimanendo così in zona play-off all’ottavo posto a quota 24 punti.

TOP SCORER

Ragusa: Hampton 20, Dotto 17, Ostarello 12

Faenza: Kunaiyi-Akpanah 29, Moroni 13, Cupido e Policari 10

FILA SAN MARTINO DI LUPARI-RMB BRIXIA 59-51

Fa rispettare il fattore campo anche la Fila San Martino di Lupari, che sconfigge in casa la RMB Brixia per 59-51. Le ospiti iniziano nel migliore dei modi la partita, chiudendo davanti alla prima sirena di tre lunghezze (13-16). Nella seconda frazione le bresciane sfondano anche la doppia cifra di vantaggio (13-26 e +12), con le padovane che escono alla distanza ricucendo lo strappo: all’intervallo lungo la RMB conduce per 28-30. Nel terzo quarto la Fila pareggia prima i conti (39-39) e poi mette la freccia nel finale di parziale (46-42). La compagine lombarda non riesce più a rimanere in scia alle venete, che mantengono le mani ben salde sul manubrio fino al 59-51 finale con cui si aggiudicano il match e mantengono l’ottavo posto in classifica con 18 punti (ultima posizione a quota 4 punti, invece, per le bresciane.

TOP SCORER

San Martino di Lupari: Kaczmarczyk 15. Washington 13, Milazzo 12

Brescia: Molnar 15, Zanardi 11, Vente 8

Credit: Ciamillo