Seguici su

Senza categoria

ATP Santiago 2023, buona la prima per Marco Cecchinato: l’azzurro sconfigge Bagnis in tre set

Pubblicato

il

Marco Cecchinato

Bella vittoria di Marco Cecchinato al primo turno dell’ATP 250 di Santiago. Sulla terra rossa cilena, l’azzurro (n.91 del ranking) gioca una buonissima partita contro l’argentino Facundo Bagnis (n.94 al mondo) e si impone per 6-2 3-6 7-6(3) in due ore e 21 minuti di gioco. Da segnalare i tre match point sprecati da Cecchinato sul 5-2 nel terzo set (sul servizio dell’avversario), con l’azzurro che è stato poi abile a ritrovare la lucidità necessaria per aggiudicarsi l’incontro al tie-break decisivo. Al prossimo turno il nostro portacolori sfiderà il brasiliano Thiago Monteiro, uscito vincitore dalla sfida contro lo spagnolo Albert Ramos-Vinolas.

Pronti, via e Cecchinato si porta subito sul 2-0. Bagnis cerca di restare nel set conquistando prima il 2-1 e poi il 3-2, ma nel settimo game l’azzurro strappa nuovamente il servizio al suo avversario e vola sul 5-2. Con l’ampio vantaggio a sua disposizione il nostro portacolori va a servire dunque per il set e con grande autorità chiude i conti lasciando il suo avversario a 30 (6-2). 

Sulle ali dell’entusiasmo Cecchinato inizia anche il secondo parziale con un break, ma questa volta Bagnis reagisce subito e con due game di fila sale sul 2-1. Il set prosegue senza altre palle break fino al 4-3, poi l’azzurro ha un piccolo passaggio a vuoto e l’argentino ne approfitta per volare sul 5-3 e servizio. Il tennista sudamericano vince il game successivo senza problemi (6-3) e si aggiudica così il secondo parziale, rimandando dunque il verdetto del campo.

ATP Acapulco 2023: Carlos Alcaraz e Cameron Norrie danno forfait in Messico

A inizio terzo set Bagnis si porta subito sul 40-0 sul turno di battuta del suo avversario. Cecchinato però non molla e con una grande reazione riesce a prendersi il primo gioco con cinque punti di fila. I due tennisti tengono i successivi servizi senza grossi problemi (2-1), ma poi iniziano le difficoltà con la battuta e comincia una serie di break e controbreak che premia l’italiano (4-2), bravo poi ad allungare ulteriormente con il 5-2. Bagnis è in confusione e nel settimo game va sotto 0-40, dando dunque ben tre possibilità di fila a Cecchinato di chiudere il match. Sembra dunque tutto deciso, e invece nel momento di maggiore difficoltà l’argentino riesce a risorgere con cinque punti di fila che gli consentono di andare sul 5-3. Scampato il grossissimo pericolo, il numero 94 al mondo si carica e con un ottimo game di risposta recupera il break di svantaggio (4-5). La partita torna così in bilico e, dopo tre giochi veloci, si passa al tie-break conclusivo. Qui Bagnis parte meglio vincendo il primo punto sul servizio di Cecchinato, ma poi l’azzurro alza il livello e con un parziale di 6-2 si porta ancora una volta a un passo dal successo. Questa volta l’italiano non getta via l’occasione e si aggiudica dunque il match con il 7-3 del tie-break. 

A fine incontro sono 5/10 le palle break vinte da Cecchinato contro le 4/8 convertite da Bagnis. L’azzurro termina la partita con il 60% dei punti vinti con la prima di servizio (contro il 62% dell’argentino) e il 67% con la seconda (contro il 46% del suo avversario). I punti totali ottenuti dai due tennisti durante il match sono 96 per il nostro portacolori e 87 per il nativo di Rosario.

Foto: LiveMedia/Fabrizio Corradetti – LivePhotoSport.it