Seguici su

Ciclismo

Omloop Het Nieuwsblad 2023: il percorso ai raggi X.

Pubblicato

il

La Omloop Het Nieuwsblad 2023 apre il calendario europeo del World Tour. Dopodomani, sabato 25 febbraio, si terrà l’edizione numero 78 di una delle grandi classiche del pavé; il percorso della gara di quest’anno non si discosta molto da quanto si è visto lo scorso anno, quando Wout Van Aert (quest’anno assente) andò in fuga e si impose in solitaria.

207 chilometri dalla partenza di Gand, con previsti nove tratti in pavé e dodici muri, uno in meno rispetto allo scorso anno. I primi ottanta chilometri saranno alquanto tranquilli, con l’accoppiata Haaghoek-Ledberg (quest’ultimo primo muro di 900 metri al 4,2%) che faranno scaldare i motori ai corridori.

Dai -80 dal traguardo, inizia il vero spettacolo. Tanti, tantissimi saliscendi e tratti in ciottolato che faranno venire il mal di mare al gruppo, con le ultime due asperità che sono rappresentate dal Muro di Grammont, che torna in corsa dopo che nel 2022 era stata saltata per impraticabilità della strada (500 metri al 9,3%), ed il Bosberg, che svetta ai -12 dal traguardo.

Da lì si chiuderà un inferno che avrà reso le gambe durissime. Gli ultimi dodici chilometri sono totalmente pianeggianti e permetteranno ai superstiti di recuperare qualche energia in vista del traguardo. O a qualche emulo di Wout Van Aert di andare a tutta verso la vittoria. Prepariamoci a divertirci fino ad Elisabethlaan.

Foto: LaPresse