Seguici su

Atletica

LIVE Atletica, World Indoor Tour Madrid 2023 in DIRETTA: 3a Molinarolo nell’asta, non brilla Dal Molin

Pubblicato

il

Pietro Arese

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

21.31 La serata di gara si conclude qui: non benissimo nel complesso gli azzurri, la migliore è stata Elisa Molinarolo, la quale ha sfiorato il personale nel salto con l’asta. La nostra Diretta LIVE si conclude qui, noi di OA Sport vi ringraziamo e vi auguriamo un felice proseguimento di serata.

21.28 Pietro Arese chiude al nono posto con il tempo di 3:40.48.

21.26 Vince Nuguse! Gran tempo per lo statunitense, che firma il record del meeting (3:33.71). Katir chiude secondo, firmando il personale indoor (3.34.32), terzo un altro spagnolo, Mechaal.

21.25 ULTIMO GIRO! Il gruppo riprende i due fuggitivi, Arese sembra in difficoltà.

21.23 Quattro giri alla fine, Katir e Nuguse scappano, mentre l’azzurro prova a risalire qualche posizione.

21.22 Prova subito Nuguse ad allungare, sfruttando l’azione della “lepre” Sowinski, in mezzo al gruppo Arese.

21.22 SI PARTE!

21.21 Da tenere d’occhio, oltre all’azzurro, sono gli spagnoli, in particolare Katir, e l’americano Nuguse.

21.18 Entrano in pista i ragazzi dei 1500 metri, ecco tutti i partecipanti:

1 DENISSEL, SIMON 22/05/1990 FRA
2 ARESE, PIETRO 08/10/1999 ITA
3 GRETHEN, CHARLES 22/06/1992 LUX
4 DE ARRIBA LOPEZ, ALVARO 02/06/1994 ESP
5 GARCIA ROMO, MARIO 29/06/1999 ESP
6 NUGUSE, YARED 01/06/1999 USA
7 KATIR, MOHAMED 17/02/1998 ESP
8 MECHAAL, ADEL 05/12/1990 ESP
9 FISHER, GRANT 22/04/1997 USA
10 GOMEZ SANTIAGO, JESUS 24/04/1991 ESP
11 ATTAOUI TIJANI, MOHAMED 26/09/2002 ESP
12 SOWINSKI, ERIK (PACER) 12/12/1989 USA

21.15 Ed è proprio la nigerina a vincere la gara: primato nazionale battuto con il tempo di 7.06, firmando anche il record della manifestazione. Sul podio salgono anche la neerlandese Seedo e la portoghese Gandulla.

21.13 Entrano in pista le ragazze dei 60 metri. Favorita Kayla White, occhio però alla Seyni, molto brillante in batteria.

21.10 Mancano soltanto due gare alla fine della tappa di Madrid: la finale dei 60 metri femminili e la gara dei 1500 metri maschili, con al via Pietro Arese.

21.08 7.70 il tempo dell’azzurro, che fa peggio rispetto alla batteria.

21.06 Che prova di Roberts! 7.40 il suo tempo, che gli vale il primato personale. Purtroppo Dal Molin non esce benissimo dal blocchetto, poi perde velocità sul secondo ostacolo e compromette definitivamente la sua prova.

21.04 Salgono sui blocchetti di partenza i finalisti dei 60 ostacoli, Dal Molin è in settima corsia.

21.03 Si è intanto conclusa la prova del salto in lungo con la vittoria di Tentoglu, a pari lunghezza col cubano Masso (8.15), ma con una seconda misura migliore che gli vale il successo.

21.01 Questi i finalisti dei 60 ostacoli maschili: Cisneros (ESP), Larrinaga (POR), Crittenden (USA), Llopis (ESP), Iribarne (CUB), Roberts (USA), Dal Molin (ITA), Dickson (USA).

20.57 Primato nazionale per Reeta Hurske, la quale vince la finale dei 60 ostacoli con il tempo di 7.79, davanti alla transalpina Samba-Mayela per soli cinque centesimi. Adesso tocca a Paolo Dal Molin.

20.55 Intanto Alysha Newman prova a stabilire il primato mondiale del 2023, cercando di superare la misura di 4.84, che sarebbe anche il record perconale della canadese.

20.51 Sono entrate in pista le finaliste dei 60 ostacoli al femminile, a seguire la finale della stessa distanza, ma al maschile, gara in cui è presente Paolo Dal Molin.

20.48 Ce la fa Alysha Newman! Superato lo scoglio di 4.65 e la canadese è la vincitrice della gara del salto con l’asta davanti a Xu e Molinarolo.

20.46 Amos Bett si impone nei 3000 metri con il tempo di 7:42.53, migliorando il primato stagionale. Secondo, alle spalle del keniota, il burundiano Balew, dietro per 67 centesimi.

20.43 La Xu e la Newman, nel salto con l’asta, sono all’ultimo tentativo a 4.65, avendo sbagliato le prime due prove.

20.40 Nel salto in lungo, a metà gara, in testa troviamo Tentoglu con un buon 8.15, un centimetro davanti allo svedese Montler, terzo Guerra con 8.08.

20.38 Tutto pronto per il via dei 3000 metri maschili: nessun azzurro presente in questa gara.

20.35 PECCATO! La classe 1994 sfiora l’asticella in fase di ricaduta, e sbaglia anche l’ultimo tentativo a 4.55, ma la sensazione è che il primato personale potrà essere ritoccato nei prossimi appuntamenti.

20.34 Fallisce anche il secondo tentativo a 4.55 Elisa Molinarolo: rimane solo una prova all’azzurra per migliorare il personale.

20.33 Saul Ordonez conquista la vittoria degli 800 metri, con un buon 1:46.22, secondo lo svedese Kramer a 30 centesimi dallo spagnolo, mentre terzo chiude Mark English, il migliore della prima serie di gara.

20.31 E’ iniziata la seconda serie degli 800 metri maschili.

20.29 Molinarolo non supera il primo tentativo a 4.55: per l’azzurra questa misura rappresenterebbe il nuovo primato personale.

20.28 Nel salto con l’asta femminile, si sono fermate a 4.45 le spagnole Axpe e San Jose, e la greca Kyriakopoulu: ciò significa che la Molinarolo chiuderà la gara nelle prime tre posizioni.

20.25 E’ finita anche la gara del getto del peso, con la vittoria della canadese Mitton, grazie alla misura di 19.76, seconda la statunitense Ealey, terza la neerlandese Schilder.

20.23 Vittoria per Yarigo negli 800 metri femminili con il tempo di 2:01.47. Alle sue spalle l’australiana Bisset e la rappresentante dell’Uganda Nanyondo.

20.20 Bene Molinarolo! Secondo tentativo superato a 4.45, l’azzurra ora si trova in terza posizione dietro alle quotate Xu e Newman.

20.18 E’ iniziata la gara degli 800 metri al femminile: anche questa gara non vede azzurre al via.

20.16 Purtroppo la Molinarolo sbaglia il primo tentativo a 4.45.

20.15 Sta per iniziare la gara del salto in lungo: presente anche il campione olimpico Miltiadis Tentoglu.

20.12 La prima serie degli 800 metri va a Mark English: l’irlandese segna un buon 1:46.57 davanti allo spagnolo Sanchez e al britannico Lanford.

20.10 Rimane immacolata di errori la gara di Elisa Molinarolo: superato il primo tentativo a 4.30.

20.08 Fra poco il via delle due serie degli 800 metri maschili, gara senza atleti azzurri al via.

20.06 Nel salto con l’asta femminile, tutte le atlete che hanno deciso di saltare a 4.15, sono riuscite a superare la misura. L’asticella ora sale a 4.30.

20.02 Oscar Husillos è il vincitore dei 400 metri: 45.84 il suo tempo. Dietro allo spagnolo, secondo il connazionale Canal, dietro di nove centesimi. Scotti chiude complessivamente la gara con il settimo tempo.

20.00 E’ iniziata la seconda serie dei 400 maschili. Ricordiamo che Edoardo Scotti si è piazzato in terza posizione nella prima, segnando un deludente 47.12.

19.58 La Molinarolo supera il primo tentativo a 4.15, approcciando benissimo alla gara.

19.55 Nel getto del peso la Mitton si migliora nettamente e vola in testa con la misura di 19.76.

19.53 Sta per iniziare la gara del salto con l’asta femminile, ecco le atlete iscritte: Axpe Etxape (ESP), San Jose (ESP), Xu (CHN), Molinarolo (ITA); Kyriakopoulu (GRE), Newman (CAN).

19.51 Gran tempo per Aminatou Seyni nella seconda batteria dei 60 metri: 7.11 per la nigeriana che eguaglia il primato della manifestazione.

19.49 Nel getto del peso Fanny Rose va in testa con la misura di 19.17, firmando il record del meeting.

19.46 La prima batteria dei 60 metri è stata vinta dalla padrona di casa Bestue con un buonissimo 7.23, appena due centesimi più rapida di Kayla White.

19.44 Stanno per iniziare le due semifinali dei 60 metri femminili. Anche in questo caso non ci sono azzurre in gara. La prossima atleta impegnata per i colori italiani sarà Elisa Molinarolo, nella gara del salto con l’asta.

19.42 Nel lancio del peso in testa troviamo al momento la canadese Mitton, con la misura di 18.97.

19.41 Nullo per Perez, quindi la connazionale Povea si aggiudica la prova del salto triplo, migliorandosi per altro nell’ultimo tentativo con un ottimo 14.65.

19.40 Si migliora la Mamona, ma non basta per incalzare le due cubane.

19.38 Purtroppo la Cestonaro non si migliora, 13.67 nell’ultimo tentativo. Rimane comunque una discreta gara per l’azzurra, costante nei suoi salti.

19.37 Nella quinta prova la Mamona ha scalzato dal terzo posto Ottavia Cestonaro, sempre in testa la Povea, mentre sta per iniziare la gara del getto del peso femminile, competizione in cui non sono presenti italiane.

19.35 La gara del triplo sta per concludersi: manca soltanto un tentativo per le sei atlete iscritte.

19.33 DAL MOLIN IN FINALE! Terzo posto per l’azzurro con il tempo di 7.62, dietro a Iribarne e Llopis, non lontano dal personale di 7.54.

19.32 Si deve ripetere la partenza.

19.30 Questi gli otto atleti presenti nella seconda batteria: Ryba (CZE), Lakka (FIN), Al Youha (KUW), Llopis (ESP), Dal Molin (ITA), Iribarne (CUB), Ishikawa (JPN), Oses Martinez (ESP).

19.28 Al momento i due ripescati sarebbero lo spagnolo Cisneros (7.64), e il portoghese Larrianga (7.73).

19.26 Si è conclusa la prima batteria dei 60 ostacoli maschili: il miglior tempo lo ha segnato lo statunitense Roberts, segnando un ottimo 7.49. Fra poco tocca a Dal Molin: obiettivo qualificarsi alla finale, serve piazzarsi nelle prime tre posizioni.

19.25 Quarto tentativo nullo per la portoghese.

19.23 Sale al terzo posto la Cestonaro: 13.87 per lei, appena un centimetro il distacco da Patricia Mamona.

19.21 Intanto si sono concluse le batterie dei 60 ostacoli al femminile, gara senza azzurre presenti: miglior tempo per la finnica Hurske (7.82). Fra poco scenderà in pista Paolo Dal Molin per la sua batteria: l’azzurro sarà impegnato nella seconda semifinale.

19.18 Terzo tentativo per Patricia Mamona a 13.74, la battaglia per la terza piazza è tra la portoghese e l’azzurra.

19.16 Buon terzo salto per Ottavia Cestonaro: la classe 1995 migliora la sua misura, arrivando a 13.81, rimanendo comunque al quarto posto.

19.14 Si migliora  la Povea, stabilendo un ottimo 14.59.

19.12 Non si migliora la cubana Perez per un centimetro, 14.46 la sua misura. La sensazione è che le due caraibiche faranno gara a se.

19.10 Nullo nella seconda prova per Patricia Mamona, terza dopo il primo tentativo.

19.08 Secondo tentativo per Ottavia Cestonaro identico al precendente, 13.66 la misura.

19.06 Nel triplo la testa della gara se l’è presa la cubana Povea con la lunghezza di 14.53, quando tutte le atlete hanno tentato il primo salto.

19.04 Purtroppo il classe 2000 non è autore di una buonissima gara, conclusa in terza posizione con il tempo di 47.12. Il primo posto se l’è aggiudicato il lo spagnolo Guijarro, segnando un discreto 46.42

19.02 Buon primo salto per Cestonaro, 13.66 per la classe 1995. Tocca ora a Scotti.

19.01 Nel frattempo sta per iniziare la finale B dei 400 metri maschili: presente Edoardo Scotti.

19.00 Nullo per la lituana Zagainova, tocca ora alla Cestonaro.

18.58 La transalpina inizia con un 13.20.

18.57 Finita la presentazione delle atlete, la prima a saltare sarà la francese Guillalme.

18.54 Un minuto all’inizio della competizione.

18.51 Le più accreditate al successo sono sicuramente le cubane e Patricia Mamona: per la Cestonaro, invece, l’obiettivo sarà quello di migliorare il personale, fissato a 14.11.

18.46 La prima gara della tappa madrilena è il salto triplo femminile, queste le sei atlete iscritte:

6 POVEA, LIADAGMIS 06/02/1996 CUB
5 PEREZ, LEYANIS 10/01/2002 CUB
4 MAMONA, PATRICIA 21/10/1988 POR
3 CESTONARO, OTTAVIA 12/01/1995 ITA
1 GUILLAUME, ILIONIS 13/01/1998 FRA
2 ZAGAINOVA, DIANA 20/06/1997 LTU

18.43 Cinque gli azzurri impegnati questa sera nella capitale spagnola: Paolo Dal Molin nei 60 m ostacoli, Pietro Arese nei 1500 m, Edoardo Scotti nei 400 m, Ottavia Cestonaro nel salto triplo ed Elisa Molinarolo nel salto con l’asta.

18.40 Buonasera amici di OA Sport e benvenuti alla Diretta LIVE del meeting di Madrid, valevole per il World Athletics Indoor Tour 2023 di atletica leggera.

Buongiorno amici di OA Sport e benvenuti alla Diretta LIVE del meeting di Madrid (Spagna), sesta tappa del World Athletics Indoor Tour 2023 di atletica leggera.

Nella capitale spagnola saranno impegnati cinque atleti azzurri: l’attesa è riposta maggiormente su Pietro Arese e Paolo Dal Molin, rispettivamente in gara nei 1500 m e nei 60 m ad ostacoli. Il torinese viene dal successo ai campionati nazionali dello scorso weekend ad Ancona, e vorrà confermare il buon stato di forma evidenziato nel capoluogo marchigiano, mentre per il velocista, classe 1987, non è arrivato un titolo, bensì l’ottimo 7.54 segnato nelle batterie degli Assoluti fa ben sperare per il prosieguo della stagione.

Per i colori italiani, saranno presenti anche Edoardo Scotti nei 400 m piani, Elisa Molinarolo nel salto con l’asta ed Ottavia Cestonaro nel salto triplo.

La manifestazione prenderà il via alle 18.45, e sarà visibile su Sky Sport Arena (canale 204 di Sky) in tv: Sky Go e Now TV invece trasmetteranno l’evento in streaming. Noi di OA Sport vi offriremo la Diretta LIVE integrale dell’evento. Vi aspettiamo, buon divertimento!

Foto: Atleticamente/FIDAL Veneto