Seguici su

Artistica

Ginnastica artistica, l’Italia domina il Luxembourg Open: Barzasi, Ferrari, Villa e Brugnami in grande spolvero

Pubblicato

il

L’Italia ha dominato il Luxembourg Open, evento internazionale di ginnastica artistica andato in scena all’Hall Omnisport Belair di Lussemburgo. Chiara Barzasi ha vinto il concorso generale tra le seniores con il punteggio di 51.400, appena mezzo decimo in più rispetto a Viola Pierazzini. Le due azzurre, insieme ad Arianna Belardelli, Arianna Grillo e Letizia Saronni hanno vinto la gara a squadre (156.600) precedendo Spagna (146.000) e Israele (138.250). Erano assenti le Fate, ma la nostra Nazionale riesce sempre a primeggiare. Sul fronte juniores è arrivato il sigillo di Giulia Perotti sul giro completo (51.400) davanti a Caterina Gaddi (49.600), trionfando nella gara a squadre insieme a Matilde Ferrari, July Marano, Camilla Ferrari.

Riccardo Villa e Tommaso Brugnami hanno giganteggiato nell’all-around maschile juniores (78.499 contro 77.467) e insieme a Manuel Berettera, Gabriel Lupo e Lorenzo Tomei hanno vinto la gara a squadre con il punteggio di 234.133 davanti a Egitto (229.534) e Portogallo (196.467). Nelle Finali di Specialità sono giunti ben diciassette podi: Belardelli ha vinto alle parallele e al corpo libero, Barzasi ha primeggiato alla trave; Marano al volteggio, Ferrari alle parallele, Perotti alla trave; Brugnami al corpo libero e al volteggio, Villa agli anelli e alla sbarra.

Foto: Federginnastica