Seguici su

MotoGP

MotoGP, Francesco Bagnaia fatica in FP1. Paolo Ciabatti: “Il vento influisce, ma Pecco è tranquillo come sempre”

Pubblicato

il

VALENCIA – Francesco Bagnaia non è andato oltre il 17° posto nella prima sessione di prove libere del GP di Valencia, ultimo round del Mondiale 2022 di MotoGP. Il pilota della Ducati, leader della classifica iridata, ha dovuto fare i conti con qualche problema un po’ inatteso sulla moto che comunque non dovrebbe far preoccupare più di tanto.

Certo, il via del suo rivale diretto in campionato, Fabio Quartararo, è stato convincente. Il francese della Yamaha ha terminato in vetta alla FP1 e ha mostrato chiari segnali di vitalità. Del resto, il transalpino deve puntare diritto al successo in quest’ultimo atto, augurandosi che Bagnaia giunga 15° o si ritiri per confermarsi campione del mondo.

C’è comunque serenità nel box Ducati e questo lo si è capito dalle parole di Paolo Ciabatti, direttore sportivo della scuderia di Borgo Panigale, ai nostri microfoni a Valencia. “Il vento ci ha disturbato abbastanza, quindi dobbiamo valutare il tutto nell’ottica della FP2. Un inizio non ideale, ma non siamo preoccupati“, le considerazioni di Ciabatti.

MotoGP, Quartararo è il più veloce in FP1 a Valencia. 17° Bagnaia, alla ricerca del set-up ideale

Alla domanda se comunque la Ducati abbia un margine di vantaggio inferiore rispetto alla Yamaha su una pista tortuosa come Valencia, il pensiero del direttore sportivo è il seguente: “Non penso anche perché l’anno scorso abbiamo occupato le prime tre posizioni sia nelle qualifiche che in gara, con la vittoria di Bagnaia. E’ presto per trarre conclusioni, siamo sufficientemente tranquilli“.

Vien da chiedersi, poi, se Pecco abbia lo stesso approccio delle altre gare o se, vista l’importante posta in palio, ci siano sensazioni diverse: “E’ consapevole di essere in testa al campionato e ha voglia di fare bene. Questa FP1 non è stata perfetta, ma lavoreremo per fare meglio nella seconda sessione“, ha concluso Ciabatti.

Dal nostro inviato Federico Militello

Foto: MotoGP.com Press