Seguici su

Oltre Cinquecerchi

Scacchi: Ian Nepomniachtchi sfiderà di nuovo Magnus Carlsen per il titolo mondiale, suo il Torneo dei Candidati 2022

Pubblicato

il

Ian Nepomniachtchi è per la seconda volta lo sfidante ufficiale di Magnus Carlsen per il titolo mondiale. Il russo, con il risultato odierno nel Torneo dei Candidati 2022, al penultimo turno (patta con l’ungherese Richard Rapport), si assicura automaticamente il diritto di sfidare l’uomo che, nello scorso novembre-dicembre, lo ha già sconfitto per 7.5-3.5. A Madrid “Nepo” ha completamente dominato fin dalla prima partita. Ininfluente (forse), a questo punto, l’ultimo turno programmato per domani; non ci saranno gli spareggi che si sarebbero giocati martedì 5.

32 anni da compiere il prossimo 14 luglio, Nepomniachtchi avrà un ulteriore premio nella pubblicazione della classifica FIDE del prossimo 1° agosto: con ogni probabilità sarà numero 3 del mondo, dietro ai soli Carlsen e Ding Liren. Una testimonianza, questa, del livello di gioco che ha mostrato lungo tutto l’evento, nel quale ha conseguito cinque vittorie senza mai perdere e respinto gli assalti soprattutto di Fabiano Caruana, crollato da metà torneo in poi, e dello stesso Ding Liren, andato in rimonta nel finale.

Resta in realtà da comprendere una questione: Magnus Carlsen giocherà davvero il match mondiale? Negli scorsi mesi ha nicchiato sul tema, lamentando una sempre minore presenza di motivazioni per difendere il trono iridato. In questi giorni nulla ha fatto trapelare dai suoi commenti, come nemmeno dal suo viaggio a Madrid, nel quale si è divertito anche a giocare diverse partite in uno dei parchi locali più noti insieme ad altri nomi illustri (Anish Giri e Judit Polgar: la leggendaria ungherese ha pure sconfitto il norvegese in 19 mosse, e la partita è già diventata popolarissima).

Carlsen-Nepomniachtchi, Mondiale scacchi 2023: quando si gioca, date, programma

Qualora Carlsen lasciasse vacante il titolo, allora sarebbero i giocatori ancora in corsa per il secondo posto a subentrare al suo posto; il norvegese ha comunque un obiettivo importante, quello di raggiungere un ELO di 2900, che finora mai nessun essere umano è stato in grado di raggiungere.

Nepomniachtchi, che attualmente gioca senza bandiera utilizzando il vessillo FIDE, diventa il quinto, considerando tutti i format, a vincere per due volte consecutive il Torneo dei Candidati, e il primo a farlo da quando c’è stata la riunificazione dei titoli iridati dopo la spaccatura degli anni 1993-2006. Il match iridato si svolgerà nella prima metà del 2023, presumibilmente, ristabilendo così l’arco temporale del 2010 e del 2012.

IAN NEPOMNIACHTCHI-RICHARD RAPPORT 0.5-0.5

HIKARU NAKAMURA-JAN-KRZYSZTOF DUDA 1-0

ALIREZA FIROUZJA-DING LIREN 0.5-0.5

TEIMOUR RADJABOV-FABIANO CARUANA 0.5-0.5

TORNEO DEI CANDIDATI: TREDICESIMO TURNO

Nepomniachtchi-Rapport 0.5-0.5
Nakamura-Duda 1-0
Firouzja-Ding Liren 0.5-0.5
Radjabov-Caruana 0.5-0.5

CLASSIFICA

1 Nepomniachtchi 9
2 Nakamura 7.5
3 Ding Liren 7
4 Caruana, Radjabov 6.5
6 Rapport 5.5
7 Duda, Firouzja 5

QUATTORDICESIMO TURNO

Lunedì 4 luglio
Rapport-Radjabov
Caruana-Firouzja
Ding Liren-Nakamura
Duda-Nepomniachtchi

Foto: FIDE / Stev Bonhage