Seguici su

Calcio

Calcio femminile, Bonansea: “Cerco di dare l’esempio, siamo un bel gruppo”. Gama: “Francia forte, ma abbiamo lavorato tanto”

Pubblicato

il

Dopo tanta attesa, è giunto il momento dell’esordio agli Europei di calcio femminile 2022 per la Nazionale Italiana: le ragazze guidate dal C.T. Milena Bertolini scenderanno in campo questa sera alle ore 21:00 al New York City Stadium di Rotherham contro la Francia.

Match particolarmente ostico vista la forza delle avversarie, ma la nostra Nazionale vorrà dimostrare di non essere da meno: il talento non manca, tantomeno lo spirito di squadra che in queste occasioni può fare la differenza contro anche chi, sulla carta, è più forte.

Ai microfoni di Sky Sport, due pilastri della Nazionale come Barbara Bonansea e il capitano Sara Gama hanno avuto modo di presentare questi Europei dando le proprie impressioni sulla competizione in corso di svolgimento in Gran Bretagna. L’attaccante della Juventus si è soffermata sul suo ruolo in Nazionale ma non solo: “Come sempre in questa squadra si respira una bella aria, la fatica c’è ma cerchiamo di divertirci per accusarla di meno. So che sono tra quelle con più esperienza quindi cerco di dare l’esempio, di lavorare come faccio sempre. Siamo un gruppo ben distribuito tra giovani e veterane, ci troviamo bene; l’Italia è motivo di unione, di insieme quando indosso la maglia azzurra sento il sostegno di tutti i nostri tifosi e mi viene da dare molto di più“.

Italia-Francia oggi, calcio femminile: orario 10 luglio, tv, programma in chiaro, streaming, probabili formazioni Europei

Tanta carica e motivazione anche per Sara Gama, consapevole delle difficoltà in vista ma non per questo intimorita, anzi: “L’esordio in una competizione del genere è sempre emozionante, essendo qui per rappresentare il nostro Paese. Abbiamo lavorato tanto, più si avvicina il momento di scendere in campo più sale la tensione ma ci servirà per scendere in campo con il giusto atteggiamento. La Francia ha grandi individualità, sono forti in tutti i reparti; noi abbiamo lavorato tanto, sulle nostre basi e sul calcio che vogliamo esprimere. Conosciamo la loro forza, noi dobbiamo giocarcela con umiltà e consapevolezza del lavoro fatto per arrivare a questa competizione“.

Foto: LiveMedia/Cinzia Camela