Seguici su

Superbike

Superbike, Toprak Razgatlioglu favorito per superpole e gara-1, Jonathan Rea deve inventarsi qualcosa…

Pubblicato

il

Toprak Razgatlioglu e ancora Toprak Razgatlioglu. Sul circuito San Juan Villicum (Argentina), penultima tappa del Mondiale 2021 di Superbike, il turco della Pata Yamaha with Brixx WorldSBK ha dominato la scena nel corso delle prime prove libere e le intenzioni in vista della superpole e di gara-1 odierne sono bellicose: stare davanti a tutti e avvicinarsi in maniera decisa al titolo mondiale.

https://www.oasport.it/2021/10/live-superbike-gp-argentina-2021-in-diretta-superpole-e-gara-1-orari-e-risultati/

Toprak in Argentina si presenta con 24 punti di vantaggio su Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK). La matematica non è un’opinione e non si presta a interpretazioni: per chiudere i giochi e laurearsi campione del mondo, Razgatlioglu dovrà avere almeno 62 punti di margine sull’iridato uscente, senza dimenticare di considerare il numero di vittorie nei singoli GP. Al momento il turco vanta dieci successi sulla lunga distanza contro i cinque di Rea.

Tradotto: Toprak in gara-1 dovrà mettersi alle spalle Rea (o almeno conquistare un punto nei suoi confronti). E’ chiaro che per Johnny il target è duale: far meglio del turco nella prima manche per avere la certezza di essere ancora in lizza per l’iride in Indonesia. Il sei volte campione del mondo a San Juan ha uno storico favorevole: quattro vittorie su cinque gare ed è sempre salito sul podio, con Toprak insieme a lui in quattro occasioni.

L’inizio del weekend, però, non è stato entusiasmante per l’alfiere della ‘Kawa’. Rea ha chiuso la FP1 al terzo posto, ma poi nella seconda sessione è caduto alla curva 6 perdendo l’anteriore. La sua moto è finita nella ghiaia danneggiandosi molto. Per fortuna il campione del mondo non ha riportato conseguenze anche se ha perso del tempo prezioso dato che non ha potuto far rientro in pista chiudendo così il suo venerdì con il quinto crono nel combinato.

In questo contesto la Ducati potrebbe fare da arbitro nella sfida, anche se il britannico Scott Redding (54 punti da Razgatlioglu) aritmeticamente è ancora nella possibilità di vincere il titolo. Scott e Michael Ruben Rinaldi hanno messo in mostra una Panigale assai competitiva e potrebbero rappresentare un fattore nel contesto agonistico descritto.

Foto: LPS