Tuffi, Europei Londra 2016 – Tania Cagnotto: “Non ero al top, posso fare ancora meglio”

Tania-Cagnotto-2-tuffi-foto-facebook-fina-dpm.jpg

Parla la regina. 19° titolo europeo per Tania Cagnotto, campionessa poco fa da 3 metri a Londra. Al sito federale rivela: “Adesso posso dire di non esser arrivata qui non in piena forma. Sono riuscita a saltare con continuità e serenità. Ho ottenuto il massimo malgrado non fossi in perfetta forma. Non è stata una gara perfetta, ma sono molto felice di aver conquistato il secondo oro della rassegna. Gli anni volano e sembra ieri di essere a Londra olimpica, ma sono pronta ad affrontare Rio: posso dire che questa è diventata una bella piscina“.

La gara odierna sarebbe dovuta essere uno degli ultimi test prima dei Giochi: “Nell’ultimo salto mi sono immedesimata come se fosse un’Olimpiade e fare il tuffo che volevo e ci sono riuscita. Al di là dell’oro questa gara è una prova generale per le Olimpiadi e ottenere questo punteggio mi trasmette serenità e determinazione perché posso ottenere di più. Sono fiduciosa, serena e contenta del lavoro svolto. Il triplo e mezzo avanti, il ritornato ed indietro sono i tuffi dove posso ancora migliorare“.

360.60 è quasi il suo record personale, sfumato per poco: “Ho gareggiato senza pensare alle altre. Certo il livello non è come quello delle Olimpiadi ma oggi mi sono piaciuta molto. Il mio record era 362 e il mio obiettivo era fare 350; però con Oscar Bertone ci siamo detti che volevamo puntare al top ed è andata bene“.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo dei tuffi azzurri

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: pagina Facebook Fina/DeepBlueMedia

Lascia un commento

Top