Sci alpino, Coppa del Mondo 2015/2016: ancora Jansrud primo in prova, ma gli azzurri lo tallonano

Peter-Fill-Marco-Trovati-Pentaphoto.jpg

Come nella prima prova disputata ieri, il norvegese Kjetil Jansrud ha fatto segnare il miglior tempo sulla pista di Jeongseon, in Corea del Sud, dove si svolgeranno i Giochi Olimpici del 2018. Lo scandinavo ha fermato i cronometri sul tempo di 1’41″18, andando ad abbassare di un secondo e mezzo quello fatto registrare nella giornata che ha di fatto inaugurato la pista. Già terzo ieri, Peter Fill ha fatto registrare il secondo riferimento odierno, staccato di 39/100 da Jansrud, mentre Dominik Paris ha rialzato la testa con un ottimo terzo tempo, a 49/100 dal norvegese, che a questo punto sarà il favorito per le gare dei prossimi giorni.

Segue lo statunitense Steven Nyman (+0″50), sempre competitivo sulle piste dove servono le doti di scorrevolezza, poi il canadese Erik Guay (+0″58), il tedesco Andreas Sander (+0″89) e lo svizzero Carlo Janka (+0″91). Nella top ten, ma con più di un secondo di ritardo, troviamo lo statunitense Travis Ganong, ottavo ad 1″17 da Jansrud, e, appaiati in nona posizione, l’austriaco Hannes Reichelt e lo svizzero Beat Feuz (+1″27).

Fuori dai trenta ieri, Christof Innerhofer si è classificato questa volta diciassettesimo ad 1″86 di distacco, mentre sono più distanti gli altri italiani: 25mo Mattia Casse (+2″49), 28mo Matteo Marsaglia (+2″57), 41mo Emanuele Buzzi (+3″26), 43mo Werner Heel (+3″45), 47mo Luca De Aliprandini (+3″77), sempre intento a fare pratica sulla pista che sarà utilizzata anche per il supergigante.

Tra i pretendenti alla Coppa del Mondo di specialità, infine, segnaliamo il quindicesimo posto del francese Adrien Théaux, staccato di 1″72 e non particolarmente a suo agio su una pista poco tecnica. Un po’ meglio è andata al connazionale Guillermo Fayed, undicesimo ad 1″40 dal leader norvegese, ma con un salto di porta.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: Marco Trovati – Pentaphoto

giulio.chinappi@oasport.it

Top