Flashmob milano: Morgan canta la sua versione di Sincero su Richiesta, il video diventa virale

Anche Marco Castoldi in arte Morgan ha aderito al flash-mob musicale lanciato negli ultimi giorni, ma per caso.

Il cantautore milanese, squalificato dall’ultimo Festival di Sanremo, era impegnato a guidare il suo monopattino, quando da un condominio alcune persone lo notano e gli chiedono di partecipare all’iniziativa che in questi giorni sta unendo tutta Italia di balcone in balcone.

Flash-Mob sonoro: Morgan in monopattino per le vie di Milano canta la sua versione di “Sincero”

Il cantante di Sincero chiede maggiori informazioni sul flash mob sonoro ideato per provare a intrattenere e divertire un po’ i cittadini durante questa lotta contro il Coronavirus che ci costringe in quarantena.

“Facciamo questa!”, afferma e poi inizia a cantare la sua versione (all’Ariston modificò il brano come “invettiva” contro il collega e compagno di duetto Bugo) del brano: “Le brutte intenzioni, la maleducazione. La tua brutta figura di ieri sera, l’ingratitudine e la tua arroganza…”.

La richiesta della ragazza a Morgan: in video diventa virale

La giovane che riprende la scena dall’alto con un cellulare canta con Morgan, così come altre persone alla finestra, per poi non riuscire a trattenere una risata che scaturisce in un “Adoro!”.

Il discusso artista milanese sfreccia per Milano in monopattino in piena emergenza COVID-19 e sicuramente per motivi di “necessità”. Almeno riuscito a strappare un sorriso a chi si trova in quarantena, però viene proprio da chiedersi: di chi sono in quest caso le “brutte intenzioni e la maleducazione”?

LEGGI ANCHE Quarantena a Napoli: i cittadini si abbracciano a distanza cantando dai balconi, il video che emoziona


Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Articolo precedenteCoronavirus, il vaccino sperimentato oggi a Seattle per la prima volta sull’uomo
Articolo successivoMEI, Rubrica. FRAMMENTI DI UN DISCORSO MUSICALE. La musica è al collasso: serve un piano Marshall per salvarla
Avatar
Classe 1987, scrivo di musica e spettacolo dal 2010. Ho collaborato e sono stato tra gli autori della prima ora di All Music Italia. Ho scritto anche per Velvet Music, Biopianeta, Gossip e Tv ed il blog Digital Coach.; oltre ad aver pubblicato articoli sul Corriere Del Mezzogiorno e ViviRoma Magazine. Attualmente sono redattore musicale per OA Plus con cui ho iniziato il percorso per diventare Giornalista Pubblicista. La scrittura, la musica e il cibo sono le mie più grandi passioni. Ascolto soprattutto musica italiana, ma negli ultimi tempi mi sono sempre più avvicinato anche a quella internazionale, prediligendo il pop made in Europe. Ho un passione congenita per gli artisti emergenti, gli "ex talent" e i cantanti "poco noti". Dunque, nel mio piccolo, cerco di sostenere queste categorie. Ho conseguito la Laurea Triennale in "Arte e Scienze Dello Spettacolo" con una testi sul Festival di Sanremo, e poi quella Magistrale in "Professioni dell'Editoria e del Giornalismo" con una Tesi sulla Comunicazione Musicale. Nel 2018 mi sono specializzato in Digital Marketing, in modo particolare in Content Marketing, presso la Digital Coach di Milano, superando l'esame finale e ottenendo la certificazione con un voto di 100/100. Un sogno riposto nel cassetto? Beh, poter scrivere in musica! In un passato, ormai abbastanza lontano, ho scritto qualche testo per canzone e mi piacerebbe poter ricominciare, facendo di questo un'ulteriore sfumatura della mia scrittura, del mio lavoro e del mio percorso. Non m dispiacerebbe nemmeno fare qualche nuova esperienza in radio e tv. Tv, di cui dimenticavo, sono praticamente "addicted" fin da bambino. Chiudo citando una frase tratta da una bellissima canzone di Dolcenera, che negli anni è diventata un po' la risposta a tutte le mie domande, esistenziali e non: "È tutta colpa di cose ovvie".