Sanremo Giovani 2021, ecco il regolamento: si abbassa l'età massima dei partecipanti
Crediti Foto: Gian Mattia D'Alberto/LaPresse

Scongiurata, almeno al momento, la possibilità di un rinvio per Coronavirus, in RAI si lavora alacremente in ottica Festival di Sanremo 2021: in particolare, succose novità hanno investito la sezione Giovani e il suo regolamento.

La prima e più eclatante riguarda l’abbassamento del limite massimo di età perché si possa entrare nel novero delle “Nuove Proposte”: non più 36 anni come era fino allo scorso anno, ma addirittura 30. Una scelta che Amadeus, confermato alla conduzione e alla direzione artistica dopo l’anno scorso, ha motivato come figlia del fatto che la maggior parte dei concorrenti (se non tutti) che si presenta al concorso è di età inferiore alla fatidica soglia di ingresso negli -enta. Una cesura che appare messa lì con criterio fin troppo semplicistico, ma come sempre saranno il palco e il gradimento del pubblico a fornire la miglior cartina tornasole sulla bontà o meno della pensata.

I concorrenti dell’edizione 2021 di Sanremo Giovani usciranno da una prima scrematura fra i brani pervenuti che premierà 60 artisti che si andranno ad aggiungere al vincitore o alla vincitrice del Festival di Castrocaro. Da questo drappello emergeranno i 20 concorrenti che animeranno un format appositamente creato, Ama Sanremo, e previsto in onda il giovedì in seconda serata. A condurre il programma, che avrà un giuria di qualità proveniente dal mondo della critica e del giornalismo musicale, sarà lo stesso Amadeus.

Prima puntata prevista per il 22 ottobre per un totale di cinque serate, durante ognuna delle quali si esibiranno quattro artisti. Al termine di ogni serata, i primi due classificati accederanno alla serata finale di Sanremo Giovani, ultima tappa selettiva prima del “traguardo” della partecipazione al Festival, sezione nuove proposte. Che sarà appannaggio di 8 artisti, mentre gli altri due usciranno da Area Sanremo.

Segui OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti foto: LaPresse

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui