Cover
Cover "Ciclone"

Si può evolvere anche con i tormentoni. Ebbene sì, anche la forma canzone più scontata e allo stesso tempo più difficile da comporre può mutuare nel repertorio di un’artista, diventando sempre più strutturata, creativa e audace. E in questo senso Takagi & Ketra, il duo delle meraviglie che ha alle spalle hit come “L’esercito del selfie” (2017), “Amore e capoeira” (2018) o “Jambo” (2019), solo per citarne tre, ha fatto davvero centro, dimostrando nella semplicità grande senso di ricercatezza.

Per l’estate del 2020 i producer hanno optato infatti per la scelta che non ti aspetti, sviando le ovvietà del reggaeton da loro stesso iniettato nelle hit nostrane e facendo riemergere alle memorie il suono dei Gipsy King, ispirandosi liberamente alle atmosfere della commedia cult “Il ciclone, film di Leonardo Pieraccioni campione d’incassi nel 1996. Ed è proprio “Ciclone” il titolo del brano, che vede coinvolti Elodie (contemporaneamente in hard rotation con”Guaranà), i Gipsy King e Mariah pubblicato il 19 giugno 2020 per Sony Music.

Ma non siamo di fronte a un revival: la forza di “Ciclone” sta proprio nella sua straordinaria modernità. Le mitiche sonorità dei Gipsy King si imbattono infatti nella potenza evocativa delle parole (dentro c’è lo zampino di due maestri come Davide Petrella e Federica Abbate) rese alla grande dalla malinconica e graffiante voce di Elodie, carica come non mai e mai come in questo momento in stato di grazia, creando un prodotto fresco, melodico, irresistibile, perfetto. Una traccia intelligente, con una storia e con un concept che non uscirà più dalla nostra testa.

VOTO: 9/10

AGGETTIVO: CREATIVA

TESTO

Scriverò di amarti sulle note
Di un iPhone
Fisso la parete tanto
Non ti chiamerò
Neanche stasera
Non vale la pena
È agosto ma si gela
Anche se non serve a niente

Yo he intentado llamarte
Pero con miedo a
Equivocarme
Contestas
Me enredas
No quiero
Esa vaina
Te imaginas
Yo moria por ti
No se si tú por mi
Lo que queda claro es que
No nos funcionó

Prima di te
Ero sola ero mia
Era tutto più facile
Ora in questa follia
Ho imparato a danzare
Cento giorni senza
Rincontrarsi
Non credevo che poi mi mancassi

Scriverò di amarti sulle note
Di un iPhone
Fisso la parete tanto
Non ti chiamerò
Neanche stasera
Non vale la pena
È agosto ma si gela
Anche se non serve a niente

Sottovoce dirti di sì
Sottovoce dirti di sì
Sottovoce dirti di sì
Stanotte solamente
Sottovoce dirti di sì
Sottovoce dirti di sì
Mi sfiori appena
Sei un brivido sulla mia schiena
Ah, ah, ah, ah, ah, ah, ah, ah, ah, ah, ah, ah, ah
Sulla mia schiena

Mirando hacia la pared
Pensando en llmarte
Contestas
Me enredas
No quiero
Esa vaina
Tú me restas
A veces pienso que si
Después me digo no
No te puedo llmar aunque
Quiera de ti

Prima di te
Ero sola ero mia
Era tutto più facile
Ora in questa follia
Ho imparato a danzare
Zingara è la notte per
Cercarsi
Sei un ciclone in cerca dei
Miei passi

Scriverò di amarti sulle note
Di un iPhone
Fisso la parete tanto
Non ti chiamerò
Neanche stasera
Non vale la pena
È agosto ma si gela
Anche se non serve a niente

Sottovoce dirti di sì
Sottovoce dirti di sì
Mi sfiori appena
Sei un brivido sulla mia schiena
Sulla mia schiena
Ah, ah, ah, ah, ah, ah, ah, ah, ah, ah, ah, ah, ah
Sulla mia schiena
Ah, ah, ah, ah, ah, ah, ah, ah, ah, ah, ah, ah, ah
Sulla mia schiena

ARTISTA: TAKAGI E KETRA FEAT ELODIE, MARIAH, GYPSI KING

SINGOLO: CICLONE

ANNO: 2020

ETICHETTA: SONY

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS