Le Deva tornan con un nuovo singolo a tematica social dal titolo

Le Deva tornano con un nuovo singolo intitolato “A.I.U.T.O”. Il brano racconta il mondo delle fragilità dell’anima è sarà disponibile con il videoclip a partire da venerdì 29 novembre.

Laura Bono, Verdiana, Greta Manuzi e Roberta Pompa stanno per tornare con A.I.U.T.O, nuovo singolo in uscita il prossimo 29 novembre. Dopo il singolo estivo Shangai, pubblicato lo scorso maggio, Le Deva tornano con questo nuovo brano per raccontare la fragilità dell’animo umano e le emozioni di chi non riesce ad essere pienamente felice.

La canzone (scritta da Marco Rettani e composta da Alessandro Manzo, Manuela Zero e lo stesso Rettani), racconta infatti 5 stati d’animo che con le iniziali delle parole creano direttamente il titolo della canzone. Si tratta di Angoscia, Inquietudine, Umiliazione, Tormento e Ostacolo. Insomma, quei sentimenti che fanno stare male.

Il brano si pone come una richiesta di aiuto “gridata” da parte di tutte quelle persone che si sentono in difetto nei confronti della felicità, della serenità; della loro vita stessa.

Le Deva, girl band tutta italiana nata nel 2016, già in passato con L’amore merita (che parla dell’amore omosessuale e dell’uguaglianza) e con L’Origine (pezzo dedicato all’universo femminile) hanno mostrato la loro attenzione per il sociale e la sfera dell’interiorità. Così, con questo nuovo singolo si concentrano ancora una volta su queste tematiche, da cui si sentono rappresentate e direttamente coinvolte.

“Ho sofferto di attacchi di panico per anni ed è stata dura convivere con l’ansia di affrontare le giornate, una semplice uscita tra amici, ma anche un concerto, con la paura di rimanere pietrificata da quel senso di soffocamento, di dolore al petto… è proprio paura di avere paura. Un loop sconvolgente, invisibile alla vista dei più e quindi è difficile chiedere aiuto”, rivela Laura Bono.

“La U di umiliazione è forte perché si parla di umiliazione dell’anima per l’incapacità degli altri di comprendere un malessere invisibile. E questo spiega anche la A di angoscia e la I di inquietudine”, spiega invece Verdiana Zangaro.

Roberta Pompa racconta invece sulla terza lettera/emozione del brano, affermando: “La T di tormento racchiude tutte queste sensazioni che non ti permettono di affrontare serenamente la situazione senza chiedere aiuto esterno. L’aiuto di un familiare o un amico, certamente, ma anche di esperti che possano davvero essere la medicina giusta al dolore che si sente dentro”.

copertina le deva aiuto nuovo singolo 2019

Il videoclip, con la regia di Mauro Russo, descrive tutte le sensazioni raccontate in A.I.U.T.O e che le quattro interpreti hanno voluto evidenziare. “Il finale del video, così come della canzone, vuole però dare un messaggio di speranza – precisa Greta Manuzie la lettera O, che sta per ostacolo desidera essere la capacità di rimuovere quell’ostacolo che non permette all’anima di sorridere alla vita e alla spensieratezza”.

A.I.U.T.O, ottavo singolo de Le Deva, anticipa il nuovo album in studio. Si tratterà del loro secondo album, che segue a “4”; disco d’esordio fregiato del disco d’oro grazie a successi come L’amore Merita, L’origine, Semplicemente io e te.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Articolo precedenteMusica Internazionale, Nuove Uscite. Ozuna: in arrivo il 29 novembre il nuovo album “Nibiru”
Articolo successivoTV, Mediaset. Maria De Filippi,su FQ Magazine, tra pubblico e privato: “Ogni tanto mi alzo dal letto e dico “Mollo tutto e scappo via, mi manca la leggerezza di fare delle cazzate”
Avatar
Classe 1987, scrivo di musica e spettacolo dal 2010. Ho collaborato e sono stato tra gli autori della prima ora di All Music Italia. Ho scritto anche per Velvet Music, Biopianeta, Gossip e Tv ed il blog Digital Coach.; oltre ad aver pubblicato articoli sul Corriere Del Mezzogiorno e ViviRoma Magazine. Attualmente sono redattore musicale per OA Plus con cui ho iniziato il percorso per diventare Giornalista Pubblicista. La scrittura, la musica e il cibo sono le mie più grandi passioni. Ascolto soprattutto musica italiana, ma negli ultimi tempi mi sono sempre più avvicinato anche a quella internazionale, prediligendo il pop made in Europe. Ho un passione congenita per gli artisti emergenti, gli "ex talent" e i cantanti "poco noti". Dunque, nel mio piccolo, cerco di sostenere queste categorie. Ho conseguito la Laurea Triennale in "Arte e Scienze Dello Spettacolo" con una testi sul Festival di Sanremo, e poi quella Magistrale in "Professioni dell'Editoria e del Giornalismo" con una Tesi sulla Comunicazione Musicale. Nel 2018 mi sono specializzato in Digital Marketing, in modo particolare in Content Marketing, presso la Digital Coach di Milano, superando l'esame finale e ottenendo la certificazione con un voto di 100/100. Un sogno riposto nel cassetto? Beh, poter scrivere in musica! In un passato, ormai abbastanza lontano, ho scritto qualche testo per canzone e mi piacerebbe poter ricominciare, facendo di questo un'ulteriore sfumatura della mia scrittura, del mio lavoro e del mio percorso. Non m dispiacerebbe nemmeno fare qualche nuova esperienza in radio e tv. Tv, di cui dimenticavo, sono praticamente "addicted" fin da bambino. Chiudo citando una frase tratta da una bellissima canzone di Dolcenera, che negli anni è diventata un po' la risposta a tutte le mie domande, esistenziali e non: "È tutta colpa di cose ovvie".