Nel futuro prossimo di Ava Max c’è il tanto atteso primo album nel 2020? Per avere riscontri ufficiali sarà necessario attendere, eppure tutto lascia pensare che davvero il prossimo anno sia quello buono per la primissima uscita della cantante in versione long playing, per dirla vintage.

Carriera inconsueta quella di Ava Max, all’anagrafe Amanda Ava Koci, in controtendenza con un mercato che brucia tutto e subito e che, soprattutto, brucia i giovanissimi, che scalano la classifica poco più che adolescenti e scompaiono dal mercato nello spazio di pochi mesi, a volte anche di poche settimane.

Ebbene, quella di Ava Max potrebbe diventare una carriera ‘a rovescio’. Bocciata da tutti i produttori discografici nei suoi giovanissimi esordi, i primi riscontri veri li ha avuti nel 2018 con l’uscita del primo singolo, “Sweet but Psyco”.

Da quel momento, un’infilata di altri tre singoli, tutti quest’anno, che le hanno regalato successo e una sempre crescente popolarità. Tra questi l’ultimo ‘in solitaria’ è “Torn”, pubblicato il 19 agosto scorso, nel cui video ufficiale si nota la presenza di una Fiat Panda Trussardi (anche lei ‘fresca’ uscita di casa Fiat), con l’azienda automobilistica che poi ha utilizzato un frammento di video di Ava anche per la promozione televisiva della vettura.

Dopo l’uscita in duetto di “Tabù” assieme a Pablo Alboran, ora Ava Max sembra davvero pronta al grande salto. Voci insistenti assicurano l’uscita del primo album nel 2020, e anche lei qualcosa si è fatta sfuggire quando, in una recente intervista al magazine “Attitude”, ha parlato della preparazione di “una tonnellata di inni forti e pop”. Così tanti è difficile non pensarli racchiusi finalmente in un album.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS