Roberta Giallo
Crediti Foto: MEI
Il 13 agosto torno a Faenza carica di parole e di buone intenzioni.
Le parole saranno le mie e quelle di un grandissimo poeta contemporaneo, Roberto Roversi, che ha omaggiato la città di Faenza citandola ironicamente in “Anidride Solforosa”, uno dei suoi testi preveggenti poi musicati dal divino Lucio Dalla, il mio cantautore preferito di tutti i tempi, che ho voluto omaggiare, insieme a De André e Tenco, nel mio ultimo album, “Vicina Vicina”(registrato a casa durante il lockdown).
Sarà entusiasmante essere presente in quanto cantautrice, e in quanto donna; vi spiego brevemente perché: il mondo che sta arrivando ha bisogno di un’inversione di marcia, ovvero di essere raccontato dalle nostre parole. È tempo di ridefinire la percezione della realtà attraverso il nostro sguardo e la nostra sensibilità, non in opposizione alla percezione maschile, ma come voce-e-prospettiva necessaria, come indispensabile completamento.
Auspico un mondo nuovo, più paritario in un certo senso, dove le donne scrivano più canzoni, dove le radio passino più canzoni scritte dalle donne, un mondo più ricco, abituato alla nostra visione delle cose, alla nostra scrittura nella forma-canzone, un mondo più solidale, dove anche gli uomini desiderino cantare con entusiasmo le nostre parole…
noi abbiamo cantato le loro per anni, decenni, secoli, “lasciando” che definissero la rappresentazione dell’estetica, del sentimento, e del pensiero femminili.
Non trovate sia per certi versi un paradosso? Non trovate sia giusto che ciò accada? Anche fosse soltanto un esperimento, un tentativo…
Auspico allora un mondo di autoritratti per quel ci riguarda, e un mondo di ritratti per quel che riguarda gli interpreti… per ristabilire un nuovo equilibrio intellettuale.
Ringrazio di cuore Faenza,  città che mi ha già accolta con tanto affetto in passato, consegnandomi “Il Premio Dei Premi”, un premio parecchio importante nel mio percorso di cantautrice e performer, amante del teatro e della rappresentazione in genere.
Onorerò questo premio, che ho vinto e poi presentato per ben due volte al Teatro Masini insieme ad Enrico De Regibus, durante le giornate del MEI, ritrovandomi a premiare due cantautrici, Daniela Pes (2018) e Chiara Effe (2019), segno che l’interesse nei confronti delle signore cantautrici sia qualcosa di vivo nella città Regina della musica Indipendente.
Allora è con grande piacere che giovedì 13 Agosto in piazza Nenni, darò il via alla rassegna “Balconi & Cortili”  di cui il Mei è partner, proprio di fronte al meraviglioso teatro Masini, portando le mie parole e la mia musica e presentando una serata tutta dedicata al mondo femminile, lieta e curiosa di conoscere e ascoltare le altre cantautrici presenti: Margherità, Giulia Toschi, Gioia Gurioli & Silvia Valtieri, Merysse. Vi aspettiamo! 
Anche perché, si sa, scrivendo su questo portale ogni martedì, ho sempre bisogno di nuove conoscenze e di nuovi stimoli! 
 
Vi lascio con il videoclip della mia performance al Teatro Comunale di Bologna, in cui il 4 Marzo di un paio d’anni fa, insieme ad Antonio Bagnoli (nipote del Poeta Roversi ed Editore della Nota casa editrice Pendragon), raccontavo cantando gli scenari preveggenti del Poeta animati dalla ipnotizzante musica di Lucio Dalla.
Nota: L’ingresso e’ libero e aperto a tutti, in modo conforme alle norme di legge di contrasto al Covid 19. Si puo’ prenotare scrivendo a: segreteria@materialimusicali.it

Laureata in Scienze Filosofiche, Roberta Giallo è cantautrice, autrice, performer, pittrice etc. Si definisce un “ufo” o “un’aliena perennemente in viaggio”.Ha già scritto di musica per Vinile e All music Italia. Musica in Giallo è la sua prima rubrica musicale per MeiWeb.

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: MEI