Tour 2020: Giusy Ferreri dopo

Giusy Ferreri in concerto nel 2020. La cantante di Jambo e Momenti ha annunciato che tornerà a cantare dal vivo dalla prossima primavera con date nelle principali città italiane, e non solo. 

Giusy Ferreri è stata ancora una volta la regina dell’estate con la hit Jambo feat. Takagi & Ketra e il cantante giamaicano Omi. Dopo un lunghissimo tour estivo, l’interprete dall’inconfondibile voce ha lanciato Momenti Perfetti, nuovo singolo scritto per lei da Niccolò Verrienti e dal suo autore storico Roberto Casalino, e adesso si prepara a tornare live dalla prossima primavera.

Giusy ha infatti annunciato che riprenderà a girare l’Italia, da Nord a Sud, a partire da marzo 2020 per cantare e riproporre i suoi più grandi successi, ma anche gli ultimi singoli come per l’appunto il nuovo singolo Momenti perfetti. La cantante è già più che pronta e non vede l’ora di tornare on stage. Con un video, arrivato a sorpresa sui social, ha dichiarato: “Il palco è la mia seconda casa e non vedo l’ora di tornarci con tanta nuova musica per divertirci ed emozionarci tutti insieme”.

La nuova tournée della Ferreri prenderà avvio il 2 marzo 2020 dai Magazzini Generali di Milano, quindi Giusy si esibirà in altre importanti città italiane come Torino, Bologna, Roma e Napoli, senza dimenticare la terra che le ha dato le origini, la Sicilia, con tappe a Palermo e Catania. Ecco di seguito le date confermate del Giusy Ferreri Live 2020.

Giusy Ferreri – Le date del tour 2020

  • 02 marzo: Magazzini Generali – Milano
  • 03 marzo: Concordia – Venaria Reale (TO)
  • 05 marzo: Viper – Firenze
  • 07 marzo – Hall – Padova
  • 09 marzo – Estragon – Bologna
  • 10 marzo: Largo Venue – Roma
  • 12 marzo: Casa della Musica – Napoli
  • 13 marzo: Demodè – Modugno (BA)
  • 15 marzo: I Candelai – Palermo
  • 16 marzo: Ma – Catania

Biglietti concerto Giusy Ferreri

I biglietti per i concerti di Giusy Ferreri Live 2020 sono disponibili QUI sul sito ufficiale di Ticketone.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Giusy Ferreri (@giusyferreriofficial) in data:

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Articolo precedenteCanale 5, Anticipazioni Amici 19: Anna Pettinelli nuova professoressa di canto
Articolo successivoMusica Italiana, Concerti. Ultime tappe per il fortunato tour nei palazzetti di Coez
Avatar
Classe 1987, scrivo di musica e spettacolo dal 2010. Ho collaborato e sono stato tra gli autori della prima ora di All Music Italia. Ho scritto anche per Velvet Music, Biopianeta, Gossip e Tv ed il blog Digital Coach.; oltre ad aver pubblicato articoli sul Corriere Del Mezzogiorno e ViviRoma Magazine. Attualmente sono redattore musicale per OA Plus con cui ho iniziato il percorso per diventare Giornalista Pubblicista. La scrittura, la musica e il cibo sono le mie più grandi passioni. Ascolto soprattutto musica italiana, ma negli ultimi tempi mi sono sempre più avvicinato anche a quella internazionale, prediligendo il pop made in Europe. Ho un passione congenita per gli artisti emergenti, gli "ex talent" e i cantanti "poco noti". Dunque, nel mio piccolo, cerco di sostenere queste categorie. Ho conseguito la Laurea Triennale in "Arte e Scienze Dello Spettacolo" con una testi sul Festival di Sanremo, e poi quella Magistrale in "Professioni dell'Editoria e del Giornalismo" con una Tesi sulla Comunicazione Musicale. Nel 2018 mi sono specializzato in Digital Marketing, in modo particolare in Content Marketing, presso la Digital Coach di Milano, superando l'esame finale e ottenendo la certificazione con un voto di 100/100. Un sogno riposto nel cassetto? Beh, poter scrivere in musica! In un passato, ormai abbastanza lontano, ho scritto qualche testo per canzone e mi piacerebbe poter ricominciare, facendo di questo un'ulteriore sfumatura della mia scrittura, del mio lavoro e del mio percorso. Non m dispiacerebbe nemmeno fare qualche nuova esperienza in radio e tv. Tv, di cui dimenticavo, sono praticamente "addicted" fin da bambino. Chiudo citando una frase tratta da una bellissima canzone di Dolcenera, che negli anni è diventata un po' la risposta a tutte le mie domande, esistenziali e non: "È tutta colpa di cose ovvie".