OA Plus Intenational Chart, Week 25. In foto da sinistra a destra: Lady Blackbird, LP e Kamaal Williams

Ogni giorno di più il clima si fa sempre più caldo ma anche la nostra OA PLUS International Chart, la classifica settimanale degli artisti internazionali più amati ed apprezzati dalla nostra Redazione.

Tra grandi nomi, come Tina Turner e Rolling Stones, e nuove uscite come LP, si prospetta una classifica veramente interessante. Vediamo subito quali sono gli artisti che dominano la chart.

???? #10 ROLLING STONES FEAT JIMMY PAGE – SCARLET

Iniziamo con i due pilastri della musica, i Rolling Stones e Jimmy Page. Questa settimana debuttano alla #10 con Scarlet, inedito registrato nel 1973 ma mai pubblicato fino a settimana scorsa. Il brano, che vede anche Rick Grech dei Blind Faith al basso, farà parte della riedizione dell’iconico album Goats Head Soup. All’interno di questa riedizione faranno parte anche diversi inediti registrati sempre nel 1973, tra cui “Criss Cross” e “All The Rage“.

“Mi ricordo quando abbiamo provato il pezzo per la prima volta con Jimmy e Keith nello studio nella cantina di Ronnie. Fu una grande session”, ha commentato Mick Jagger. E Keith Richards ha aggiunto: “Ricordo che entrammo in studio subito dopo la fine di una session degli Zeppelin. Stavano andando via e Jimmy decise di rimanere con noi. Non avevamo in testa di tenerla come una canzone vera e propria, di base era un demo, per catturare il feeling di quel momento. Ma è venuta fuori bene e con una line up del genere, sai, abbiamo fatto bene ad utilizzarla”.

⬇️ #9 BABY ROSE – MARMOT

Scende nella nostra classifica, dopo aver raggiunto la cima settimana scorsa, Baby Rose con la sua Marmot. Il brano è presente all’interno del suo nuovo EP Golden Hour e racconta delle paure che sono presenti quando si inizia una nuova storia d’amore.

A tal proposito, ha dichiarato alla rivista ElleAttualmente ho una relazione molto passionale, quindi la canzone parla del dubbio che parla delle paure che derivano da una nuova relazione. Tipo, e se fossimo meglio separati? È più vulnerabile per me di qualsiasi altra cosa perché sto cantando più dolce che mai. Lo adoro perché sono io ad annegare nei sentimenti. In questi giorni, ti rendi conto di quanto sei più umano che mai. Devi dire come ti senti. Devi incarnarlo e non aspettare.”

⬆️ #8 LADY GAGA ft ARIANA GRANDE- RAIN ON ME

Nella nostra classifica continua a salire, dalla #10 alla #8, Lady Gaga con “Rain on Me”, un brano con influenze forti della dance anni ’90. Influenza che possiamo sentire in tutto l’album “Chromatica”, il sesto capolavoro di Miss Germanotta. Il brano vede la partecipazione di un’altra star che negli ultimi anni si impone sempre di più nell’industria musicale, cioè Ariana Grande.

⬇️ #7 RUFUS WAINWRIGHT – DEVILS AND ANGELS (HATRED)

Alla #7 scende, uscendo dal podio, Devils and Angels (Hatred) di Rufus Wainwright, presente nel suo nuovo album Unfollow the Rules, il primo album pop dopo otto anni. Il brano è disponibile ovunque ed è accompagnato da un video che è stato pubblicato il 10 luglio su YouTube assieme all’album.

???? #6 KYGO FEAT TINA TURNER – WHAT’S LOVE GOT TO DO WITH IT

Un altro pilastro della musica è sicuramente la grandissima Tina Turner, interprete di celebri brani come Simply The Best, We Don’t Need Another Hero e What’s Love Got To Do with It. Proprio di questo brano, la cantante statunitense con alle spalle 50 anni di carriera, ha voluto offrirci un remix che vede la partecipazione del dj e produttore norvegese Kygo.

Un sound nuovo e innovativo per il brano, un modo per riportarlo in voga anche tra i più giovani e per riscoprire la maestosità e la gran voce di Tina.

⬆️ #5 JORJA SMITH – ROSE ROUGE

Continua a risalire, dalla #9 alla #5, Jorja Smith con la cover di “Rose Rouge alla #9. Il brano è il primo singolo rilasciato nel 2020 dalla talentuosa cantautrice britannica, venuta alla ribalta nel 2017 grazie alla collaborazione con Drake nel brano “Get it Together“. La cover fa parte del progetto Blue Note Re:imagined“.

???? #4 CELESTE – LA VIE EN ROSE

Uno dei brani francesi più celebri di sempre sicuramente è La Vie en Rose di Edith Piaf. Il brano, registrato nel 1945, ha visto diverse reinterpretazioni, tra cui quelle di Louis Armstrong e Grace Jones. Negli ultimi anni, ad offrirci una cover del brano è stata Lady Gaga, all’interno del film “A Star Is Born“.

Questa volta, ad omaggiare l’icona della musica francese è Celeste, vincitrice del BBC Sound of Music 2020. Ma decide di cantare la versione inglese, resa celebre dal sopracitato Armstrong. La cover è stata registrata in occasione di una campagna pubblicitaria.

???? #3 KAMAAL WILLIAMS – MR WU

La nostra top 3 si apre con Kamaal Willams e la sua Mr Wu. Il singolo è il secondo estratto dal suo ultimo progetto discografico Wu Hen, rilasciato il 24 luglio su tutte le piattaforme. Segue la pubblicazione di “Hold On“, primo singolo dell’album che vede la collaborazione di Lauren Faith.

???? #2 LP – THE ONE THAT YOU LOVE

Alla seconda posizione della nostra International Chart troviamo LP, nome d’arte di Laura Pergolizzi. La cantante americana di origini italiane è tornata con un nuovo singolo The One That You Love. Il singolo è accompagnato da un video musicale, girato in piena emergenza Coronavirus, e vede l’autrice di “Lost on You” nelle vesti di cow girl.

Proprio due giorni fa LP ha annunciato il suo ritorno in concerto in Italia, previsto nel 2021, dopo essere stata costretta a cancellare il tour per la pandemia. Quattro saranno le date nel Belpaese: 7 luglio allo Stupinigi Sonic Park di Torino, l’8 luglio in Piazza Castello a Marostica, il 19 luglio alla Cavea Auditorium Parco della Musica a Roma e il 20 luglio al MusArt Festival Piazza della SS. Annunziata a Firenze.

???? #1 LADY BLACKBIRD – BEWARE THE STRANGER

Domina la nostra classifica Lady Blackbird, nome d’arte di Marley Munroe, con Beware The Stranger. Il brano segue la pubblicazione del suo album di debutto Blackbird, che è stato accolto positivamente dalla critica, tanto da essere definita la Grace Jones del Jazz.

Quando abbiamo iniziato a lavorare su questa canzone, abbiamo pensato che sarebbe stato bello ampliare l’atmosfera del coro che si trova nell’outro della versione di Voices of East Harlem. Mi è sembrato giusto fare un capovolgimento di genere lirico per raccontare la storia di una donna potente con questa canzone potente” ha dichiarato la cantante in merito al suo ultimo singolo.

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui