Fimi certificazioni settimana: platino per Gazzelle e Lewis Capaldi
In foto: Gazzelle (sx), Lewis Capaldi (dx)

Questa settimana la Federazione Industria Musicale Italiana, in collaborazione con GFK, attraverso la rilevazioni delle vendite certifica disco di platino l’album Punk di Gazzelle e il singolo Ringo Starr di Pinguini Tattici Nucleari.

Di seguito tutte le certificazioni, album/compilation e singoli online, della 14esima settimana di quest’anno.

FIMI – Certificazioni Singoli Italiani

Solamente due singoli questa settimana portano a casa le ambite certificazioni rilasciate dalla FIMI. Si tratta di Ringo Star, hit sanremese dei Pinguini Tattici Nucleari, e Holly e Benji di Ava feat. Capo Plaza e Shiva. Il primo è stat pubblicato nel 2020, il secondo nel 2019.

Certificazioni Album Italiani – FIMI

Anche per quanto riguarda gli album italiani riscontriamo una singola nuova certificazione. Ottiene il disco di platino il disco Punk di Gazzelle. A due anni di distanza, dunque, grande soddisfazione per il cantautore indie romano Flavio Bruno Pardini.

Certificazioni Album internazionali

Per quanto riguarda le produzioni straniere è Lewis Capaldi a conquistare un bellissimo oro con l’album di debutto che l’ha consacrato al grande successo, ovvero Divinely Uninspired to a Hellish Extent (2019). 

*Questa settimana nessuna certificazione per i singoli stranieri. 

CLICCA QUI per le classifiche FIMI Top Album e Top Singoli

Soglie certificazioni FIMI Album e Compilation
  • ORO oltre le 25.000
  • PLATINO oltre le 50.000
  • DOPPIO PLATINO oltre le 100.000
  • TRIPLO PLATINO oltre le 150.000
  • QUADRUPLO PLATINO oltre le 200.000
  • 5 PLATINO oltre le 250.000
  • DIAMANTE oltre le 500.000
Soglie certificazioni FIMI Singoli Online
  • ORO oltre le 35.000
  • PLATINO oltre le 70.000
  • DOPPIO PLATINO oltre le 140.000
  • TRIPLO PLATINO oltre le 210.000
  • QUADRUPLO PLATINO oltre le 280.000
  • 5 PLATINO oltre le 350.000
  • 6 PLATINO oltre le 420.000
  • 7 PLATINO oltre le 490.000
  • 8 PLATINO oltre le 560.000
  • 9 PLATINO oltre le 630.000
  • DIAMANTE oltre le 700.000

Clicca qui per scoprire tutte le CLASSIFICHE

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Articolo precedenteCinema, LA FABBRICA DEI SOGNI. Una commovente Sharon Stone ringrazia gli “angeli” della Croce Rossa
Articolo successivoClassifica EarOne airplay italia: Levante resta la regina ma Elodie la tampina
Avatar
Classe 1987, scrivo di musica e spettacolo dal 2010. Ho collaborato e sono stato tra gli autori della prima ora di All Music Italia. Ho scritto anche per Velvet Music, Biopianeta, Gossip e Tv ed il blog Digital Coach.; oltre ad aver pubblicato articoli sul Corriere Del Mezzogiorno e ViviRoma Magazine. Attualmente sono redattore musicale per OA Plus con cui ho iniziato il percorso per diventare Giornalista Pubblicista. La scrittura, la musica e il cibo sono le mie più grandi passioni. Ascolto soprattutto musica italiana, ma negli ultimi tempi mi sono sempre più avvicinato anche a quella internazionale, prediligendo il pop made in Europe. Ho un passione congenita per gli artisti emergenti, gli "ex talent" e i cantanti "poco noti". Dunque, nel mio piccolo, cerco di sostenere queste categorie. Ho conseguito la Laurea Triennale in "Arte e Scienze Dello Spettacolo" con una testi sul Festival di Sanremo, e poi quella Magistrale in "Professioni dell'Editoria e del Giornalismo" con una Tesi sulla Comunicazione Musicale. Nel 2018 mi sono specializzato in Digital Marketing, in modo particolare in Content Marketing, presso la Digital Coach di Milano, superando l'esame finale e ottenendo la certificazione con un voto di 100/100. Un sogno riposto nel cassetto? Beh, poter scrivere in musica! In un passato, ormai abbastanza lontano, ho scritto qualche testo per canzone e mi piacerebbe poter ricominciare, facendo di questo un'ulteriore sfumatura della mia scrittura, del mio lavoro e del mio percorso. Non m dispiacerebbe nemmeno fare qualche nuova esperienza in radio e tv. Tv, di cui dimenticavo, sono praticamente "addicted" fin da bambino. Chiudo citando una frase tratta da una bellissima canzone di Dolcenera, che negli anni è diventata un po' la risposta a tutte le mie domande, esistenziali e non: "È tutta colpa di cose ovvie".