EURO 2020, Italia-Turchia sarebbero scese in campo questa sera
Crediti Foto: Shutterstock.com

Questa sera (12 giugno 2020) gli Azzurri, in campo allo “Stadio Olimpico” di Roma contro la Turchia, avrebbero dato il via al campionato europeo di calcio UEFA EURO 2020. Invece, a causa della pandemia da Coronavirus, la manifestazione è stata rinviata al 2021. Appuntamento quindi per il prossimo anno.

Una nuova speranza

Onestamente parlando, c’era voglia di riscatto dopo l’enorme delusione per la mancata qualificazione, ai campionati mondiali di Russia 2018. Si prevedevano anni difficili ma inevitabili, per trovare una nuova linfa vitale “spulciando” tra i vari settori giovanili. E invece, come spesso accade, l’araba fenice brucia per diventare cenere, perché solo così può tornare a nuova vita. Allora, ecco spuntare giovani molto interessanti come ad esempio Chiesa, Zaniolo, Barella e Tonali solo per citarne alcuni. Certi veterani, invece, stanno giocando una delle migliori stagioni in assoluto. È il caso dei “laziali” Acerbi e Immobile. Il primo vive una seconda giovinezza giocando ad altissimi livelli, tanto da venir considerato uno dei migliori difensori del nostro campionato. Il secondo, che lascia parlare i numeri al suo posto, ha realizzato (prima della sospensione) 27 goal in 26 partite di Serie A. Numeri pazzeschi. Se ai giocatori già citati si aggiungono i vari Bonucci e Romagnoli, alla fine va creandosi una formazione in grado di strapazzare le avversarie, come accaduto nel girone di qualificazione a EURO 2020. Se pur vero che le avversarie non erano di certo irresistibili, raramente è capitato di vedere un tale dominio, da parte degli Azzurri, nelle partite del gruppo.

EURO 2020 rinviato al 2021

Sembra passato un secolo. L’ufficialità è arrivata il 17 marzo. Il campionato europeo di calcio EURO 2020 è rinviato al 2021. Il nome verrà comunque mantenuto, per continuare ad onorare l’anniversario dei 60 anni dalla prima edizione. Se per la “nostra nazionale” e per il calcio più in generale, questo slittamento sarà un bene o un male non è dato, ovviamente, a sapersi. Sta di fatto che, il CT Roberto Mancini avrà a disposizione più tempo per amalgamare la squadra e recuperare eventuali giocatori infortunati (vedi Zaniolo). Stesso discorso vale anche per le altre compagini. Le super favorite, come ad esempio Francia e Spagna, potranno lavorare intensamente per farsi trovare pronte all’evento. Certo, sarebbe stato divertente osservare fin dove gli Azzurri si sarebbero spinti o scoprire nuove “outsider” pronte a contendersi il titolo. Prima della sfida contro la Turchia, gara inaugurale del primo torneo continentale itinerante della storia, ci sarebbe stata sicuramente una grande cerimonia d’apertura. Quest’ultima avrebbe certamente puntato i riflettori sul “Bel Paese”. Va beh, pazienteremo.

View this post on Instagram

? Which EURO final was this & who won? ?

A post shared by UEFA EURO 2020 (@euro2020) on

Nuovo anno, stessa modalità di svolgimento

Dall’11 giugno all’11 luglio 2021. Stesse modalità, organizzazione e sedi. Curioso che proprio nell’anno della pandemia da Covid-19, fosse stata creata la formula itinerante degli stadi. Viaggi continui da una nazione all’altra. Selezionate Roma, Baku, Dublino, Bilbao, Glasgow, Copenaghen, Londra, Monaco di Baviera, San Pietroburgo, Budapest, Amsterdam, Bucarest. Sorteggiate nel girone dell’Italia: Turchia, Galles e Svizzera. I playoff qualificatori, di EURO 2020, non si giocheranno a giugno. Il comitato, infatti, ha rinviato a data da destinarsi tutte le sfide. Per il momento, a essere noto, è il programma delle varie fasi del torneo venturo

FASE A GIRONI

1a giornata 11-17 giugno 2021, 2a giornata 16-19 giugno 2021, 3a giornata 20-23 giugno 2021

FASE AD ELIMINAZIONE DIRETTA

Ottavi 26-29 giugno, Quarti 2-3 luglio, Semifinali 6-7 luglio, Finalissima 11 luglio

eNazionale campione d’Europa

La eNazionale Azzurra, intanto, trionfa nel campionato europeo (virtuale) UEFA eEURO 2020, disputato su “Pro Evolution Soccer” (PS4). Un risultato straordinario quello ottenuto “dai nostri” che, dopo aver superato la fase a gironi, hanno intavolato una serie di successi contro Israele, Francia e Serbia. Vittorie che, una dopo l’altra, hanno consentito alla “Federazione Italiana Giuoco Calcio” di conquistare un ulteriore prestigioso trofeo, il primo dell’universo “eFoot”. Successo che speriamo possa essere propiziatorio per il futuro!

Potete seguire i miei viaggi anche sui canali social:

 

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui