Il Regno Unito ha cambiato la sua politica di ingresso dall’estero. Dal 10 luglio non sarà più necessario osservare due settimane di isolamento per chi proviene da alcuni paesi. Il governo di Boris Johnson sta mettendo a punto una lista per regolare i liberi ingressi.

Quello che si sa già è che chiunque provenga da Italia, Francia, Spagna e Germania non dovrà più auto-isolarsi per 14 giorni. Il Regno Unito aveva, infatti, deciso di mantenere la quarantena obbligatoria almeno fino al 29 giugno e si era detto aperto a rivedere la misura dopo quella data. Le persone che entravano in Regno Unito da tutte le parti del mondo dovevano isolarsi, senza distinzioni se non per l’Irlanda.

La decisione di stilare una lista dei paesi considerati a basso rischio è simile a quella presa dall’Unione europea per la riapertura delle frontiere esterne. L’elenco dei paesi che potranno accedere in Regno Unito liberamente non è stato ancora reso disponibile, ma sarà pubblicato nel corso della giornata di oggi. Nella comunicazione del ministero dei Trasporti si legge che l’analisi dei rischi è condotta dal Joint Biosecurity Centre insieme al dipartimento di salute pubblica, tenendo conto di fattori come l’andamento del virus e il numero di nuovi casi.

I paesi considerati sicuri e inclusi nella lista dovrebbero essere 75 in totale. Insieme a Italia, Francia, Spagna, Germania e ad altri paesi dell’Unione europea, anche Turchia, Australia e Nuova Zelanda. A seguito della decisione, il governo britannico si aspetta che ci sia reciprocità nei paesi inclusi nella lista. In altre parole, l’esecutivo si augura che anche i cittadini inglesi possano entrare liberamente nei paesi individuati come sicuri.

La decisione potrebbe dare una spinta non solo al turismo locale, ma anche a quello internazionale. In un primo momento – infatti – anche i cittadini britannici che decidevano di andare in vacanza dovevano osservare il periodo di isolamento al rientro. La libera circolazione è poi una buona notizia anche per l’Italia. Secondo il rapporto Istat del 2019, il Regno Unito è il quarto paese per maggior numero di turisti che trascorrono le vacanze in Italia, dopo Germania, Stati Uniti e Francia.

 

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nosta PAGINA OA PLUS

Crediti foto: LaPresse