Sport e Spettacolo vanno a braccetto già da tempo e solamente un cieco non si accorgerebbe che le due professioni hanno molte cose in comune, se poi, uno dei due interpreti si chiama Fedez ed è un mago della comunicazione e dell’immagine, non fa scalpore che un super campione come Zaniolo possa aver deciso di unirsi alla società del rapper, la Doom Entertainment.

In fondo Fedez, grazie alla moglie Chiara Ferragni che del “potere della condivisione” ne ha fatto un bel business, non sbaglia se mette a disposizione il suo “know how” a quanti vogliano dare una svolta al portafogli, fossero pure calciatori stra pagati come nel caso di Nicolò Zaniolo e del proprio marchio.

E non deve far storcere il naso ai manager dalla puzza sotto il naso se uno che viene dalla musica di strada e dal main stream, oggi, sia molto ricercato dalle personalità sportive, ma questo, piuttosto, dovrebbe aprire gli orizzonti delle menti stantie e obsolete e osservare quanto il mondo della comunicazione sia cambiato e adattarcisi.

Queste le parole di Fedez alla chiusura del contratto: “Mi fa molto piacere che proprio Nicolò sia il primo “nuovo acquisto” di Doom Entertainment: è un vero talento emergente, sostenuto da una grandissima caparbietà (dimostrata anche ora nell’affrontare e superare il suo infortunio) e dalla personalità solare ed entusiasta del ragazzo ventenne che è. È esattamente questa la visione che avevamo in testa quando abbiamo creato Doom: mettere una struttura professionale a supporto dei giovani talenti. Sono certo che lavoreremo bene insieme.”

 

 

Segui OA Plus su Instagram 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostraPAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

 

Crediti Foto: ilprimoatto/instagram

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui