Discorso alla Nazione
Crediti foto: #reginaelisabetta/Instagram

Si narra che il guardaroba della Regina Elisabetta sia un intero piano di Buckingham Palace. Sulla moda, come su tutto il resto, la regina ha le idee molto chiare. Sa esattamente cosa indossare a seconda dell’occasione e predilige colori brillanti e cappellini stravaganti. Difatti ha scelto di distinguersi indossando sempre capi dai toni pastello vivaci abbinati a cappotti ricercati e agli immancabili cappelli di forme particolari quasi sempre impreziositi da rose, nastri, spille e decori.

Anche questa sera, in occasione del suo quarto discorso alla Nazione (esclusi i consueti auguri di Natale) per l’emergenza Coronavirus, ha scelto un vestito dal colore brillante. Un elegante abito acquamarina, perfettamente in tinta con la spilla appuntata a sinistra. Al collo tre giri di perle bianche, un must di eleganza e raffinatezza, look definito da una messa in piega perfetta e sulle labbra un rossetto rosso che richiama il bouquet di rose appoggiato sul tavolo.

Quattro minuti sotto i riflettori, quattro minuti per dire alla sua Nazione che se si resta uniti e risoluti si vince, che se si resta in casa si aiuta a proteggere le persone fragili e che nei prossimi anni tutti potranno essere orgogliosi di come hanno risposto a questa sfida.

93 anni, 68 di regno, 4 discorsi, quello del primo conflitto in Iraq, dei funerali di Lady Diana, della scomparsa di sua madre e ora in occasione del Coronavirus.

Una regina longeva (il 21 aprile sarà il suo novantaquattresimo compleanno), rigida ma anche simpatica, che non smette mai di stupirci con i suoi coloratissimi vestiti ed il suo stile impeccabile.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti foto: #reginaelisabetta/Instagram