Nadia Toffa
Crediti Foto: IG @nadiatoffa

Il 13 agosto 2019 si spegneva, a 40 anni, Nadia Toffa dopo una lunga battaglia contro il tumore

Omaggio de “Le Iene”

Nadia Toffa è diventata, per tutti, simbolo di ribellione e resilienza alla malattia, una “guerriera mai doma” in grado di lottare fino all’ultimo dei suoi giorni. Questa sera (13 agosto) in prima serata, su Italia 1, va in onda “Le Iene per Nadia“: una puntata speciale che la “famiglia televisiva” ha scelto di dedicarle. Non poteva essere altrimenti, amici e colleghi, con i quali ha condiviso un tratto importante della sua breve ma intensa vita, a ricordarla a un anno dalla sua scomparsa. Un omaggio con contenuti inediti, ricordi, interviste, racconti e immagini che ripercorrono momenti della vita lavorativa della giornalista: dal primo servizio realizzato (in cui vestiva i panni dell’inviata) alla sua prima conduzione, dalle prime apparizioni in tv fino alle ultime.

Estratti

Rivedremo gli “estratti di servizi” realizzati da Nadia che, a livello mediatico, suscitarono più clamore: la storia di Gabriella Mereu (dottoressa miracolosa che utilizzava un pendolo “magico” per guarire i pazienti), la toccante intervista in cui si raccontò (senza veli) a Silvia Toffanin per “Verissimo” e il premio che vinse come “migliore giornalista tv dell’anno” grazie al reportage sulle violenze del califfato.

Racconti di autori e addetti ai lavori che l’hanno amata: dallo scherzo a Teo Mammucari alla puntata dello show condotta insieme a Fedez e J-Ax, dall’intervista al suo “primo amore cinematografico” Terence Hill alle partecipazioni a “Caduta Libera” di Gerry Scotti.

Fino ad arrivare allo storico 1 ottobre 2019 quando “Le Iene Show” tornarono in onda dopo la sua scomparsa. Un momento particolare che portò alla reunion di “100 Iene”. Parteciparono (tra gli altri) Afef, Claudio Bisio, Enrico Brignano, Alessandro Cattelan, Geppi Cucciari, Luciana Littizzetto, Enrico Lucci, Luca e Paolo, Simona Ventura, Fabio Volo. Entrarono in studio tutti i personaggi che avevano vestito i “panni da Iena” e in quell’occasione indossarono di nuovo la “divisa”. Poi Alessia Marcuzzi le dedicò un commovente ricordo.

La malattia

Nadia lottava contro un tumore da due anni e non si era mai arresa. Un percorso che ha documentato con coraggio e ironia sui social, senza mai perdere il sorriso. Tra sedute di chemio e lunghe convalescenze, aveva tenuto aperto un dialogo con i fan attraverso il profilo Instagram, nel quale postava foto e pensieri. Aggiornamenti e incoraggiamenti continui per chi, come lei, viveva il “dannato dramma”.

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: IG @nadiatoffa

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui