Il nostro viaggio nella moda ha inizio da un editoriale fotografico in black and white, realizzato in esclusiva per OAplus.

Si tratta di un nuovo brand, Black Dummy (manichino nero) fotografato oggi per la prima volta.

La stilista, Paola Robotti, ha un concetto molto trasversale della moda e crede molto più nello street che nelle influencer. Ritiene che un occhio allo street ci possa guidare in maniera molto più viva e vera.

Lo shooting di oggi interpreta in maniera molto contemporanea il gusto odierno: un concetto di libera interpretazione. I capi di questa nuova linea sono stati realizzati utilizzando anche materiali di recupero come la plastica, e prodotti derivanti da utilizzo nautico (neopreni, nylon, teflon).

Il mood è bianco e nero, per questo è stato scelto anche dal fotografo di Altra Vista Studio e dalla makeup artist un set totalmente in black and white.

Ho rubato per voi dal camerino qualche segreto che riguarda la vita di due donne molto conosciute e apprezzate nel settore moda, la stilista Paola Robotti e la makeup artist Sara De Blasi, per incoraggiare i giovani a tentare tutte le strade possibili per perseguire i propri sogni.

Paola, sorridendo, mi confida che il suo desiderio da ragazzina era lavorare nel mondo dell’arte, così come confermano i suoi studi presso il liceo artistico e alle belle arti (pittura). Dopo una laurea conseguita per compiacere i suoi genitori, purtroppo venuti a mancare prima della laurea, Paola apre uno studio in via delle Belle Arti a Bologna, dove, grazie al suo professore di scenografia, inizia a disegnare costumi teatrali. Inizia anche a disegnare le T-shirt di Fiorucci commissionatele da un studio di grafica e a vendere capi realizzati da lei.

Le sue lucertole, le mani scherzosamente a coprire il seno e i mattoni dipinti, realizzati da lei per Fiorucci, furono molto apprezzati dai ragazzi degli anni 80.

Gli anni 80/90 furono anni fortunati, dove le aziende investivano molto sui giovani intraprendenti. Essendo all’epoca internet ancora un embrione, le informazioni su personale e aziende allora avveniva in maniera diretta. Si telefonava e si chiedeva se la ditta aveva bisogno. E Paola che aveva nel frattempo perso i genitori a soli 23 anni, iniziò a fare scelte lavorative di tipo economico.

Alla fine degli anni 90 ci fu la svolta epocale della comunicazione e grazie al suo ottimo lavoro svolto con dedizione negli anni passati, furono i direttori commerciali che iniziarono a cercarla. E così Paola ha lavorato per marchi importanti come CK uomo prima linea, Benetau (marchio francese), ADIDAS nautica, MUSTO (UK) che veste i reali inglesi, Pierre Cardin.

Lei si ritiene una donna fortunata, che ha ottenuto il successo in maniera fluida, quasi senza difficoltà. Io invece la ritengo una donna forte e la sua storia mi ha veramente commossa per intensità e forte impatto emotivo.

Ma le chiacchiere nel camerino parlante non finiscono qui.

Sara De Blasi, makeup artist di questo editoriale fotografico, mi racconta di come abbia deciso di abbinare linee taglienti e strong, al limite del geometrico, in linea con questi abiti dai volumi importanti.

Ha scelto di dare un tocco rock per sdrammatizzare, rimanendo sulla scala cromatica del bianco e nero.

Ha alternato un Loock soft e super luminoso, ad una versione molto più carica a seconda dei capi scelti dalla stilista.

Sara è una ragazza molto creativa che mi racconta di come sia fondamentale saper abbinare hair styling a makeup.

Dopo le Superiori, nel 2010, ha intrapreso un percorso accademico per arte del makeup dove ha acquisito tecniche volte a creare morfologie nuove e innovative e a sfruttare dermo cromaticamente i colori delle persone per esaltarne le qualità. Ha proseguito poi con un percorso intensivo formativo presso makeup FOR EVER di Bologna, e con l’Accademia del Cinema di Bologna. Ha frequentato anche un master a New York sugli effetti speciali e trucco beauty.

Per completezza lavorativa, ha frequentato anche dei corsi di specializzazione in hair styling per essere indipendente nel definire la figura completa della modella (in gergo, “trucco e parrucco”).

Lavora nel settore moda, partecipa a corsi e progetti editoriali, per poter esprimere la sua creatività.

Ci sarebbero ancora tante chiacchiere da fare nel camerino parlante ma ad un tratto la bellissima modella ucraina  Kristy Andreyeva scappa a prendere il treno, i due fotografi si mettono al computer a controllare i loro scatti ed io capisco che è il momento di andare. Ma tornerò presto con news moda, tutte per voi. Sempre e solo su OAplus.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS