Il compleanno numero 70, l’elezione di Donald Trump a presidente degli Stati Uniti, l’approssimarsi ineluttabile alla morte dei suoi amici Sandy Pearlman e  Sam Shepard: il 2016 è stato un anno particolare per Patti Smith al punto che la stessa rocker americana ha deciso di raccogliere in un libro il racconto di quei giorni.

Un flusso di coscienza lungo 288 pagine, fra polaroid, appunti, canzoni, incontri, apparizioni e sparizioni: questo è “L’anno della Scimmia” di Patti Smith. Un titolo che si ispira all’oroscopo cinese, per cui il 2016 è stato proprio l’anno associato alla scimmia. Il libro, pubblicato da Bompiani è disponibile dallo scorso 29 luglio.

“L’anno della scimmia” arriva a cinque anni di distanza dal precedente libro pubblicato dalla poliedrica artista chicagoana, dal titolo “M Train”. Per i fan di Patti Smith, quindi, ancora un’occasione per sedersi a un figurato tavolo assieme a lei e ascoltare dalla sua penna un altro pezzo della lunga e incredibile vita di Patricia Lee Smith.

Segui OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti foto: LaPresse