Guillaume Cizeron fa comin out:
Crediti foto: LaPresse/Newspix24

Guillaume Cizeron: il pattinatore francese dichiara pubblicamente di essere omosessuale

25 anni, pattinatore sul ghiaccio professionista e quattro volte campione del mondo nella sua disciplina; l’atleta francese Guillaume Cizeron ha deciso di fare coming out e di rivelare al mondo intero di essere gay. Lo ha fatto scrivendo una lettera inviata al quotidiano L’Equipe, e la sua decisione è stata dettata da motivazioni ben precise: per prendere una posizione ed “educare le persone”. Prima della missiva pubblicata, anche uno scatto su Instagram, dove è seguito da quasi 100mila persone, insieme al suo fidanzato.

Coming out, le parole di Guillaume Cizeron: “Nonostante i grandi passi avanti sulla strada della tolleranza, la lotta non è finita”

“Oggi – scrive Cizeron – nonostante i grandi passi avanti sulla strada della tolleranza, la battaglia non è finita. Il mio silenzio non servirebbe alla causa e sarebbe sinonimo più di indifferenza che di presa di posizione. Anche se resto convinto che una vera tolleranza significherebbe non essere costretto ad uscire dall’armadio, come un eterosessuale non deve mai svelare il suo orientamento”.

Il pattinatore francese gay dopo aver spiegato i motivi che l’hanno portato a fare coming out, racconta di come nel suo percorso di vita sia stato spesse volte “bullizzato”. Da bambino gli veniva chiesto dai compagni se fosse femmina o maschio; affermazioni che ovviamente scatenavano battute e derisioni.

“Ero una ragazzina o un ragazzo? La domanda non mi sembrava poi così campata per aria. Fin da molto giovane, mi ricordo di essermi fatto domande sulla mia identità e il mio sesso. Mi ricordo molto chiaramente che chiedevo a mia madre, ‘Mamma, sono una bambina o un bambino?’ Molto spesso ero solo. Non volevo giocare a pallone con i maschi e certi giorni le mie amichette volevano stare tra femmine. Mi sedevo allora in un angolo, né femmina né maschio, ma qualcosa fra i due, aspettando disperatamente la campana della fine della ricreazione” – racconta.

Guillaume Cizeron: “Tutti meritano amore e dignità”

Il discorso del campione di pattinaggio artistico va oltre l’orientamento sessuale e si tocca una tematica quanto mai delicata, e molto dibattuta, come l’identità di genere.

Guillaume Cizeron, comunque, ci tiene a sottolineare che nessuno oggi dovrebbe giustificarsi per quello che è. Così nella lettera si legge ancora: “Ogni essere umano ha in sé una parte di mascolinità e una di femminilità, che lo voglia o no. Personalmente coltivo e celebro entrambe, sia nella vita sia sulla pista di pattinaggio. In un mondo ideale – aggiunge l’atleta – nessuno dovrebbe aver bisogno di dover giustificare le sue preferenze sessuali o romantiche. Tutti meritano amore e dignità, sia che si identifichino come uomo, donna, o nessuno dei due, non importa che siano attirati da un uomo, da una donna o da tutti e due”.

Per poi chiudere con parole di speranza e un messaggio importante: “Vogliamo soltanto che ci si lasci vivere tranquillamente, con rispetto, amore e con i diritti che meritiamo. Ma in attesa che questo mondo esista, mi piacerebbe che le persone che si riconoscono nella lettura di queste parole sappiano che non sono sole”.


Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Articolo precedenteAzzurri, il probabile programma dei prossimi impegni della nazionale
Articolo successivoPS5, presentazione del 4 giugno rimandata. Sony posticipa a causa degli eventi che stanno sconvolgendo gli USA
Avatar
Classe 1987, scrivo di musica e spettacolo dal 2010. Ho collaborato e sono stato tra gli autori della prima ora di All Music Italia. Ho scritto anche per Velvet Music, Biopianeta, Gossip e Tv ed il blog Digital Coach.; oltre ad aver pubblicato articoli sul Corriere Del Mezzogiorno e ViviRoma Magazine. Attualmente sono redattore musicale per OA Plus con cui ho iniziato il percorso per diventare Giornalista Pubblicista. La scrittura, la musica e il cibo sono le mie più grandi passioni. Ascolto soprattutto musica italiana, ma negli ultimi tempi mi sono sempre più avvicinato anche a quella internazionale, prediligendo il pop made in Europe. Ho un passione congenita per gli artisti emergenti, gli "ex talent" e i cantanti "poco noti". Dunque, nel mio piccolo, cerco di sostenere queste categorie. Ho conseguito la Laurea Triennale in "Arte e Scienze Dello Spettacolo" con una testi sul Festival di Sanremo, e poi quella Magistrale in "Professioni dell'Editoria e del Giornalismo" con una Tesi sulla Comunicazione Musicale. Nel 2018 mi sono specializzato in Digital Marketing, in modo particolare in Content Marketing, presso la Digital Coach di Milano, superando l'esame finale e ottenendo la certificazione con un voto di 100/100. Un sogno riposto nel cassetto? Beh, poter scrivere in musica! In un passato, ormai abbastanza lontano, ho scritto qualche testo per canzone e mi piacerebbe poter ricominciare, facendo di questo un'ulteriore sfumatura della mia scrittura, del mio lavoro e del mio percorso. Non m dispiacerebbe nemmeno fare qualche nuova esperienza in radio e tv. Tv, di cui dimenticavo, sono praticamente "addicted" fin da bambino. Chiudo citando una frase tratta da una bellissima canzone di Dolcenera, che negli anni è diventata un po' la risposta a tutte le mie domande, esistenziali e non: "È tutta colpa di cose ovvie".

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui