Torna l’incubo focolaio da Coronavirus sotto le due Torri. Due casi positivi al Covid-19 riscontrati nell’azienda di trasporti Bartolini di Bologna hanno fatto scattare immediatamente l’allarme “cluster”, vale a dire lo stadio di diffusione del virus che precede il focolaio, prima della pandemia, con la chiusura del magazzino (si tratta di due magazzinieri della ditta) a scopo precauzionale e l’avvio dello screening per tutti i dipendenti. In seguito ai controlli, fra il personale dell’azienda sono risultati positivi in 44, ma asintomatici. L’azienda ha comunque deciso di rimanere aperta e attiva soprattutto nella parte logistica e nelle consegne. Il lavoro, quindi, non si è interrotto.

Oggi l’intenzione, non confermata tuttavia dall’azienda, sarebbe quella di procedere con test a tappeto, attraverso tamponi a tutti i possibili dipendenti entrati a contatto con i positivi, per scovare ulteriori eventuali contagiati e arrivare ad avere un quadro generale chiaro. Capire, dunque, se il cluster possa essersi trasformato effettivamente in un focolaio vero e proprio, con numeri ben più ampi, e il virus possa aver cominciato a circolare anche in altri comparti e non soltanto nel magazzino.

 

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti foto: Facebook/BartoliniCorriere

Articolo precedenteIlaria Porceddu e la sua intimità in “Sa coia”
Articolo successivoI Malamore tornano con il brano “La Canzone”, scritta prima dell’emergenza sanitaria – AUDIO
Margherita Ventura
Laureata in Conservazione dei Beni Culturali presso l'Università di Bologna con una tesi sulla Storia dell'Arte Medioevale, è giornalista pubblicista iscritta all'Ordine dei Giornalisti di Bologna dal 2001. Ha collaborato con le testate giornalistiche Il Resto del Carlino, Corriere Romagna, Casa Vogue e dal 2011 è socia e responsabile insieme ai colleghi giornalisti Enrico Spada, Claudio Bolognesi e Riccardo Rossi di Cless, società cooperativa che si occupa di servizi multimediali ed editoriali. Dal 2016 è responsabile della redazione e conduttrice del programma televisivo LatoA ideato dal giornalista Enrico Spada, in onda sul canale del digitale terrestre Radio Italia Anni 60 TV. Dal 2018 è parte dello staff e personal assistant della giornalista Rai Cristina Tassinari, ideatrice del Festival Internazionale della Disco Music "Disco Diva". Attualmente è autrice e caporedattrice per OAPlus, sezione di OASport dedicata a musica, spettacoli e intrattenimento. Appassionata di arte e musica, si diletta a suonare la chitarra elettrica. Ama la vita, la gente e il rock'n'roll.