Seguici su

Artistica

Ginnastica, Europei 2022: le Fate per l’abbuffata di medaglie nelle Finali di Specialità. D’Amato e Maggio favorite

Pubblicato

il

Gli Europei 2022 di ginnastica artistica si concludono con le Finali di Specialità, in programma domenica 14 agosto a partire dalle ore 14.00. L’Italia scenderà in pedana all’OlympiaHalle di Monaco (Germania) con l’obiettivo di fare incetta di medaglie dopo aver vinto la gara a squadre e dopo il trionfo di Asia D’Amato nel concorso generale con Martina Maggio terza.

VOLTEGGIO:

Asia D’Amato si presenta con il terzo punteggio di accredito (13.683), ma nel turno preliminare non aveva strabiliato sul doppio avvitamento (13.766) e il secondo salto non era stato curato a dovere poiché si stava pensando al concorso generale (poi vinto). La genovese, argento agli ultimi Mondiali, può fare decisamente meglio e ha tutte le carte in regola per attaccare l’ungherese Zsofia Kovacs (13.816) e la britannica Jessica Gadirova (13.699). Attenzione a non sottovalutare la francese Aline Friess e la belga Lisa Vaelen.

PARALLELE ASIMMETRICHE:

Alice D’Amato si presenta con tutti i favori del pronostico. La genovese, già bronzo continentale nel 2019, ha strabiliato in qualifica (14.566) e nella finale a squadre ha stampato un roboante 14.633. La 19enne ha già dichiarato di volere l’oro di specialità, se eseguirà correttamente il proprio esercizio non avrà problemi a salire sul gradino più alto del podio. Le avversarie straniere più credibili sono l’olandese Naomi Visser (14.266) e le tedesche Kim Bui ed Ellie Seitz (14.200). Attenzione alla nostra Giorgia Villa, terza in qualifica con 14.200 e assolutamente in grado di puntare al podio.

Ginnastica artistica, quando tornano in gara le Fate agli Europei? Finali di Specialità: programma, orari, tv

TRAVE:

Questo è l’esercizio più imprevedibile di tutti, le cadute sono sempre dietro l’angolo e ogni sbavatura indirizza la gara. Asia D’Amato si presenta con il terzo accredito (13.500) e ieri ha timbrato 13.800 nella finale a squadre, punteggio che se ripetuto oggi pomeriggio garantirebbe verosimilmente il titolo. Giorgia Villa è quarta (13.466) e se azzarderà il suo esercizio di punta potrebbe fare saltare il banco. In qualifica la migliore è stata la rumena Ana Barbosu (13.533) davanti alla tedesca Emma Malewski (13.500), attenzione anche alla francese Carolann Heduit (13.400). La tedesca Pauline Schaefer ha vinto un Mondiale, è ottava con 13.166 ma sa come salire sul podio.

CORPO LIBERO:

Si profila un intentissimo duello tra Martina Maggio (prima con 13.833) e la britannica Jessica Gadirova (13.766). La brianzola sembra avere qualcosa in più dal punto di vista acrobatico e artistico, ma sarà l’ultima gara dopo tre giorni intensissimi di gara e conteranno le energie che saranno rimaste nel serbatoio. Angela Andreoli sarà alla sua prima finale internazionale da senior, dopo il terzo posto in qualifica (13.633) non le sarà precluso nessun traguardo: dall’alto di un esercizio infarcito di difficoltà potrà sognare in grande. In lizza anche l’olandese Naomi Visser e la britannica Jennifer Gadirova.

Photo LiveMedia/Filippo Tomasi

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online