Giro d’Italia 2020: il borsino di oggi. Favoriti e possibili sorprese: Ganna insegue la maglia rosa per coronare una stagione fantastica

E’ finalmente giunto il giorno dell’inizio del Giro d’Italia 2020. La Corsa Rosa partirà dalla Sicilia con una cronometro di quindici chilometri che da Monreale va a Palermo. Il grande favorito per la conquista della maglia rosa non può che essere l’azzurro Filippo Ganna (Ineos). Il Cinghiale sta vivendo un’annata fantastica. A febbraio ha vinto il quarto titolo iridato in cinque anni nell’inseguimento individuale e una settimana fa ha fatto suo anche il campionato del Mondo a cronometro di Imola. Un successo oggi sarebbe la ciliegina sulla torta di una stagione memorabile.

La concorrenza, ad ogni modo, sarà decisamente agguerrita. A cominciare da quella interna dato che in squadra con Ganna ci sono Rohan Dennis, alla ricerca della rivincita dopo la clamorosa debacle iridata, Geraint Thomas, che oggi punta già a costruire un vantaggio considerevole nei confronti degli uomini di classifica, e Jonathan Castroviejo. Non va sottovalutato, inoltre, nemmeno il recordman dell’ora Victor Campenaerts, il quale, pur avendo subito due cocenti sconfitte da Ganna alla rassegna iridata e alla Tirreno-Adriatico, resta un cagnaccio decisamente pericoloso. Di seguito andiamo a vedere chi sono i favoriti e le potenziali sorprese con il nostro borsino.

IL BORSINO DELLA PRIMA TAPPA DEL GIRO D’ITALIA 2020

*** Filippo Ganna.
** Rohan Dennis, Victor Campenaerts, Geraint Thomas.
* Jan Tratnik, Maciej Bodnar, Benjamin Thomas, Alex Dowsett, Thomas De Gendt, Edoardo Affini, Jonathan Castroviejo, Tony Martin, Jos Van Emden, Michael Matthews, Diego Ulissi, Vincenzo Nibali.

luca.saugo@oasport.it

Twitter: @LucaSaugo

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Giro d’Italia 2020, a che ora parte Vincenzo Nibali nella cronometro di oggi? I pettorali dello Squalo e di tutti i favoriti

Rugby, Coppa del Mondo Francia 2023: i sorteggi si terranno il 14 dicembre, Italia in terza fascia