Show Player

Golf, European Tour 2019: Mike Lorenzo-Vera ancora in testa a metà gara a Dubai. Battaglia per la Race, cala Francesco Molinari


Si è concluso il secondo giro del DP World Tour Championship a Dubai, che si configura quale evento finale dell‘European Tour nel 2019. Dopo la splendida giornata di ieri, è sempre Mike Lorenzo-Vera il leader: il francese, dopo il -9 di ieri, trova un buon -3 con sei birdie e tre bogey sul percorso del Jumeirah Golf Estates. Il francese, 34 anni, è ancora alla ricerca del primo successo sul tour europeo e per ora sta facendo la miglior figura della sua carriera proprio nell’evento più importante, anche se quest’anno si era già ben comportato al PGA Championship (16° posto). Il vantaggio, però, sarebbe stato ancora più ampio senza un bogey alla buca 15 e un altro alla 18.

Al secondo posto ci sono due dei cinque che possono ancora vincere la Race to Dubai: lo spagnolo Jon Rahm e l’inglese Tommy Fleetwood, entrambi distanziati di tre colpi, e dunque a -9, grazie al -4 odierno del primo e al -3 del secondo, balzato alla piazza d’onore grazie a un eagle alla buca 18. Quarta posizione, invece, per l’altro inglese Tom Lewis, che con il -2 di oggi si porta a -7 e tiene a un colpo di distanza i tre quinti: il sudafricano Christiaan Bezuidenhout (migliore di oggi con -5), il belga Thomas Pieters e il nordirlandese Rory McIlroy, che dopo l’ottimo -8 di ieri incappa in un brutto +2 su cui pesa il doppio bogey della 6. Ottava posizione per l’inglese Justin Rose e per lo svedese Marcus Kinhult, entrambi a -5, mentre sono decimi a -4 il sudafricano Louis Oosthuizen, lo spagnolo Adri Arnaus e il belga Thomas Detry.

Per quel che concerne la Race to Dubai, il leader Bernd Wiesberger, al momento tredicesimo a -3, non la vincerebbe, perché Fleetwood occupa quel secondo posto che, in questa situazione, lo proietterebbe davanti all’austriaco. Terzo sarebbe Rahm, quarto l’irlandese Shane Lowry (oggi 13° proprio come Wiesberger) e quinto l’inglese Matthew Fitzpatrick, 17° a -2.

Capitolo italiani: il migliore diventa Guido Migliozzi, bravo con il -2 di oggi a risalire a -1 (ventesima posizione), poiché Francesco Molinari, dopo l’ottavo posto di ieri, incappa in un +4 che lo fa precipitare a +2 in trentaduesima posizione. 48° e penultimo posto, in coppia con l’australiano Scott Hend, per Andrea Pavan (+7).

Loading...
Loading...

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL GOLF

federico.rossini@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Marco Iacobucci Epp / Shutterstock.com

Loading...
Loading...

Lascia un commento

scroll to top